“Primo non nuocere”: quando si può dire che si tratta di un aborto spontaneo

Dr. Marcello SergioData pubblicazione: 14 ottobre 2013

Sono stati individuati nuovi criteri per stabilire se una gravidanza è evolutiva o meno nelle primissime fasi di sviluppo. Le precedenti Linee Guida potevano dare dei falsi-positivi stabilendo che l’embrione era assente o non evolutivo, mentre, aspettando qualche giorno e ripetendo alcuni tests, si poteva osservare che non era così.
 

In un recentissimo articolo pubblicato sul New England Journal of Medicine vengono stabilite nuove Linee Guida cercando di arrivare al 100% di specificità ed all’assenza di falsi-positivi:

  • CRL di ≥ 7 mm e senza battito cardiaco

  • Diametro camera gestazionale di ≥ 25 mm e assenza di embrione

  • Assenza di embrione con battito cardiaco ≥ 2 [settimane] dopo una scansione che ha mostrato una camera gestazionale gestazionale senza sacco vitellino

  • Assenza di embrione con battito cardiaco ≥ 11 giorni dopo una scansione che ha mostrato un sacco gestazionale con il sacco vitellino

 

Vi sono poi 8 condizioni che sono sospette ma non diagnostiche per mancata gravidanza:

  • CRL di diametro inf a 7mm e senza battito cardiaco

  • Diametro camera gestazionale di 16-24 mm e assenza di embrione

  • Assenza di embrione con battito cardiaco per 7-13 giorni dopo una scansione che ha mostrato un sacco gestazionale senza sacco vitellino

  • Assenza di embrione con battito cardiaco 7-10 giorni dopo una scansione che ha mostrato una camera gestazionale con sacco vitellino

  • Assenza di embrione ≥ 6 settimane dopo l'ultimo periodo mestruale

  • Amnios vuoto (amnios visto adiacente a sacco vitellino, senza embrione visibile)

  • Sacco vitellino allargato (> 7 mm)

  • Piccola sacca gestazionale in relazione alle dimensioni dell'embrione (inf a 5mm di differenza tra il diametro medio della camera gestazionale ed il CRL)

 

Se il ginecologo osserva una di queste condizioni dovrebbe continuare ad investigare e non arrivare subito alla conclusione che la gravidanza non sia evolutiva, informando di questo la paziente.

Gli Autori concludono dicendo che il valore delle betaHCG da solo può essere fuorviante nella diagnosi di aborto perchè i valori si sono visti sovrapponibili per gravidanze evolutive, non evolutive e gravidanze extrauterine.

Dati recenti indicano che i livelli di betaHCG accettati in passato come indicativi di una gravidanza non vitale potrebbero non essere affidabili.

 

Fonte: Diagnostic Criteria for Nonviable Pregnancy Early in the First Trimester - N Engl J Med. 2013;369:1443-1451.

 

Autore

marcellosergio
Dr. Marcello Sergio Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1988 presso la Sapienza roma.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Roma tesserino n° 40414.

5 commenti

#3
Utente 332XXX
Utente 332XXX

Salve dottore. Non so se è il posto giusto ma vorrei un suo consulto.
Le spiego la mia situazione.
Il 5/12/12 è nato il mio primo figlio. È stata una gravidanza perfetta, arrivata dopo due cicli dalla sospensione di 10 anni di jasmin.
A settembre 2013 scopro di essere incinta, allattavo il mio primo figlio. A 7 sett prima eco, il feto è presente ma piccolo rispetto alle sett. Era di 3cm e il battito del cuore debole. Faccio punture di progesterone x un piccolo distacco di placenta e piccole perdite. Dopo una settimana controllo, il battito si era fermato. Ho fatto il raschiamento.
Dopo 15 giorni faccio un eco di controllo, era tutto nella norma. Follicolo pronto a scoppiare.
Il 22 dicembre 2013 test positivo. Felicissima. Il giorno seguente, dopo un rapporto, nel "pulirmi" mi ritrovo "rosa". Panico... Il giorno dopo vado al ps, dall'eco nn risultava nulla. Non si era formata neanche la camera, ero a 5 sett. Beta 167. Il 25 le perdite si solo trasformate in vero e proprio ciclo. Ho avuto un aborto biochimico (se si chiama così). Beta azzerate. Eco di controllo tutto perfetto, follicolo pronto a scoppiare. Ciclo ritornato il 24/1/14.
Ho fato degli esami del sangue: fsh, lh, estradiolo, progesterone, prolattina, testosterone, proteina c e proteina s, glicemia, ft3,ft4, tsh, pt, ptt, antitrombina III, endocrini completo. Risultati tutti nella norma.
Adesso nn di che fare.
Penso che nn sia il caso di fare tutti gli esami relativi alle mutazioni genetiche visto che ho già un bimbo sano è avuto senza problemi.
Lei cosa ne pensa???
Cosa mi consiglia fare???
A dimenticavo, i primi di gennaio ho preso eritrocina 1000 mg x combattere l'enterococco che mi hanno trovato con il tampone vaginale. Ho anche fatto quello cervicale ed è ok.
Posso già riprovarci... Ho paura che riaccade ma ho tanta voglia di avere un altro/a bimbo/a.

#4
Utente 332XXX
Utente 332XXX

Salve dottore. Non so se è il posto giusto ma vorrei un suo consulto.
Le spiego la mia situazione.
Il 5/12/12 è nato il mio primo figlio. È stata una gravidanza perfetta, arrivata dopo due cicli dalla sospensione di 10 anni di jasmin.
A settembre 2013 scopro di essere incinta, allattavo il mio primo figlio. A 7 sett prima eco, il feto è presente ma piccolo rispetto alle sett. Era di 3cm e il battito del cuore debole. Faccio punture di progesterone x un piccolo distacco di placenta e piccole perdite. Dopo una settimana controllo, il battito si era fermato. Ho fatto il raschiamento.
Dopo 15 giorni faccio un eco di controllo, era tutto nella norma. Follicolo pronto a scoppiare.
Il 22 dicembre 2013 test positivo. Felicissima. Il giorno seguente, dopo un rapporto, nel "pulirmi" mi ritrovo "rosa". Panico... Il giorno dopo vado al ps, dall'eco nn risultava nulla. Non si era formata neanche la camera, ero a 5 sett. Beta 167. Il 25 le perdite si solo trasformate in vero e proprio ciclo. Ho avuto un aborto biochimico (se si chiama così). Beta azzerate. Eco di controllo tutto perfetto, follicolo pronto a scoppiare. Ciclo ritornato il 24/1/14.
Ho fato degli esami del sangue: fsh, lh, estradiolo, progesterone, prolattina, testosterone, proteina c e proteina s, glicemia, ft3,ft4, tsh, pt, ptt, antitrombina III, endocrini completo. Risultati tutti nella norma.
Adesso nn di che fare.
Penso che nn sia il caso di fare tutti gli esami relativi alle mutazioni genetiche visto che ho già un bimbo sano è avuto senza problemi.
Lei cosa ne pensa???
Cosa mi consiglia fare???
A dimenticavo, i primi di gennaio ho preso eritrocina 1000 mg x combattere l'enterococco che mi hanno trovato con il tampone vaginale. Ho anche fatto quello cervicale ed è ok.
Posso già riprovarci... Ho paura che riaccade ma ho tanta voglia di avere un altro/a bimbo/a.

#5
Dr. Marcello Sergio
Dr. Marcello Sergio

Gent. utente, purtroppo la sez news è dedicata a commenti relativi alla notizia stessa e non ad un vero e proprio consulto, per il quale esiste una apposita sez
Saluti

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Vuoi ricevere aggiornamenti in Ginecologia e ostetricia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio