5 colori della salute

I Colori della Salute

Dr.ssa Rosalba Morgese Data pubblicazione: 19 ottobre 2017 Ultimo aggiornamento: 15 febbraio 2021

L'importanza di una dieta corretta per il nostro stato di salute è cosa ormai nota. L'ISS raccomanda l'assunzione giornaliera di 5 porzioni di frutta e verdura, possibilmente di 5 colori diversi, i colori della salute: Blu-viola; Verde; Bianco; Giallo-arancio; Rosso.

Gli alimenti appartenenti a queste diverse "categorie" vengono definiti "i 5 colori della salute" perché apportano al nostro organismo benefici diversi, che insieme si compensano e si completano, garantendoci un buon funzionamento di tutti i nostri organi.

colori salute

I colori della frutta e verdura

Scopriamone le caratteristiche della suddivisione di frutta e verdura per colori.

Rosso

Frutta e verdura di questo colore (pomodori, anguria, arancia rossa, ecc.) contengono due importanti antiossidanti:

  • il Licopene, che aiuta a prevenire il tumore al seno, alle ovaie e alla prostata
  • le Antocianine, che proteggono essenzialmente i nostri vasi sanguigni, arterie e vene.

Giallo-arancione

Carote, peperoni, arance, limoni, albicocche, melone, eccetera sono ricche di:

  • Beta-carotene, un precursore della vitamina A, per cui interviene nel mantenimento di buone difese immunitarie, nella visione, nella prevenzione dei danni da radicali liber
  • di Flavonoidi, che invece proteggono il nostro apparato gastrointestinale. 

Verde

Frutta e verdura come broccoli, kiwi, spinaci, carciofi, ecc., sono ricche in Clorofilla e Carotenoidi, i quali prevengono molti tipi di tumore e aiutano a mantenere una buona integrità del sistema nervoso.

Blu-viola

Ortaggi blu viola, come radicchio, ribes, ciliegie, frutti di bosco, sono ricche in Antocianine (vedi sopra) e Carotenoidi, per cui contribuiscono a prevenire le patologie dei vasi sanguigni, a prevenire l'invecchiamento cellulare, le patologie degenerative del sistema nervoso e diversi tipi di tumore.

Bianco

Aglio, cipolla, mela, funghi, ecc., contengono Flavonoidi associati alla protezione dai tumori e benefici sulla funzionalità polmonare, nonché alla salvaguardia della nostra massa ossea; contengono Allisolfuro, che favorisce la fluidità del sangue, proteggendo dalle trombosi, e altri composti chimici che ci proteggono dall'invecchiamento cellulare.

Insomma... un po' di attenzione in più a ciò che finisce nel nostro piatto può allungarci davvero la vita!


Autore

rmorgese
Dr.ssa Rosalba Morgese Medico di base

Laureata in Medicina e Chirurgia nel 2009 presso università degli studi di bari.
Iscritta all'Ordine dei Medici di Barletta-Andria-Trani tesserino n° 1646.

0 commenti

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche alimentazione 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Medicina di base?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test

Altro su "Alimentazione"