Gli esami strumentali e la visita che facciamo dal medico oculista non riguardano mai solo l'esame della vista, ma danno informazioni importanti sulla nostra salute.

I nostri occhi sono come una finestra sul nostro corpo: vasi sanguigni, nervi e tessuto connettivo di ​​tutto il corpo. 

I problemi individuati negli occhi sono spesso i primi segni di una malattia in agguato altrove nel nostro corpo. 

Aneurisma

Un aneurisma è una dilatazione progressiva di un segmento vascolare che deve essere almeno pari al 50% altrimenti parliamo di ectasia, quando parliamo di arterie, varice quando interessa le vene. Gli aneurismi arteriosi si manifestano come dilatazioni pulsanti del vaso.

Questa parete debole può perdere o rompersi. I segni di un aneurisma possono includere un forte mal di testa (emicrania) o la perdita della funzione facciale o corporea. 

Tumore cerebrale

I tumori cerebrali possono causano una maggiore pressione cerebrale che viene trasmessa all'occhio provocando cambiamenti nel nervo ottico che un medico oculista può percepire immediatamente. 

Perdita della visione laterale, recente diplopia o cambiamenti nelle dimensioni di una pupilla (anisocoria) sono altri segni di un tumore al cervello.

Tumori del sangue, dei tessuti o della pelle

Numerosi tumori possono essere trovati durante un esame visita oculistica accurata: i tumori della pelle colpiscono le palpebre e le superfici esterne dell'occhio.

I tipi più comuni di tumori della pelle sono basaliomi e melanomi.

La leucemia e i linfomi influenzano l'aspetto interno dell'occhio.

I tumori nella mammella e di altre aree possono dare metastasi oculari. 

Diabete

Retinopatia Diabetica

Molto spesso questa malattia si manifesta nei vasi retinici e nella retina molto prima che a una persona sia stato diagnosticato il diabete. La diagnosi precoce può aiutare moltissimo le persone a evitare la perdita della vista e gravi complicazioni.

 

Arterite a cellule giganti

L'arterite a cellule giganti (GCA) è un'infiammazione persistente delle arterie di medie dimensioni che colpisce le braccia, la parte superiore del corpo e il collo. Queste stesse arterie aiutano a nutrire gli occhi e l'infiammazione può causare visione offuscata, visione doppia o persino improvvisa perdita della vista in uno o entrambi gli occhi.

Un esame oculistico dilatato e esami del sangue per questa condizione possono consentire una diagnosi precoce di GCA. Il trattamento medico può prevenire una vita di cecità o persino la morte prematura.

 

Ipertensione arteriosa

Curvature insolite, attorcigliamenti o sanguinamento dai vasi sanguigni nella parte posteriore dell'occhio possono segnalar una ipertensione arteriosa.

L'ipertensione arteriosa è un fattore di rischio nell'insorgenza e / o nella progressione del glaucoma , della  retinopatia diabetica , della  degenerazione maculare e di altre malattie. 

Il medico oculista può facilmente notare segni di ipertensione arteriosa durante o studio del fundus oculi in midriasi.


Colesterolo alto

Un anello giallo o blu intorno alla cornea può essere un segno di ipercolesterolemia, specialmente in una persona di età inferiore ai 40 anni. I depositi nei vasi sanguigni della retina possono anche indicare una ipercolesterolemia.

Anche gli xantelasmi palpebrali sono indice di ipercolesterolemia.

 

Lupus eritematoso sistemico

Il Lupus eritematoso sistemico (LES) è una malattia del connettivo (connettivite) caratterizzata da manifestazioni eritematose cutanee e mucose, sensibilità alla luce del sole e coinvolgimento sistemico di quasi tutti gli organi e apparati come il rene, le articolazioni, il sistema nervoso centrale, le sierose e il sistema emopoietico, dovute a deposito di immunocomplessi e complemento.

Esistono forme particolari di Lupus:

  • Lupus indotto da farmaci: caratterizzato dalla presenza degli anticorpi anti-istone;
  • Lupus neonatale: causato dal trasferimento trans-placentare degli anti-SSA che possono causare nel neonato manifestazioni cutanee eritematose transitorie o blocchi atrio-ventricolari permanenti;
  • Lupus cutaneo: caratterizzato solo dalle manifestazioni cutanee (anche se esistono dei casi che evolvono in forme sistemiche) le cui varianti principali sono il Lupus discoide e il Lupus cutaneo subacuto.

Il LES colpisce più frequentemente le donne, soprattutto fra i 15 e i 40 anni; il rapporto di incidenza tra femmine e maschi è di 9:1.
Possono verificarsi casi di familiarità, ma più spesso è una malattia sporadica.

Questa malattia infiammatoria può dare dry eye. Il lupus può anche causare episclerite (gonfiore nella parte bianca dell'occhio).

Malattia di Lyme

La malattia di Lyme è un'infezione trasmessa dalle zecche e causata dalla spirocheta Borrelia burgdorferi. I sintomi precoci comprendono rash cutaneo eritematoso migrante, che può essere seguito dopo settimane o mesi da alterazioni neurologiche, cardiache o articolari.

La diagnosi è essenzialmente clinica negli stadi iniziali della malattia, ma i test sierologici possono aiutare a diagnosticare complicanze cardiache, neurologiche e reumatologiche che si verificano nelle fasi tardive della malattia.

Molte persone con malattia di Lyme presentano dapprima infiammazione del nervo ottico

 

Tossicità da farmaci

Diversi farmaci possono essere tossici per la retina e il nervo ottico. I sintomi della tossicità comprendono edema, desquamazioni, eczemi oltre che rossore palpebrale, abrasioni corneali.

 

Sclerosi multipla

L'infiammazione del nervo ottico è spesso il primo presagio di sclerosi multipla, una malattia degenerativa che colpisce il sistema nervoso. Spesso, questa infiammazione va di pari passo con visione offuscata, movimento oculare doloroso o persino visione doppia.

 

Miastenia grave

La miastenia grave un disturbo autoimmune in corso che provoca l'indebolimento e la stanchezza dei muscoli. I primi sintomi di questa condizione coinvolgono spesso gli occhi. Il segno più comune della malattia è palpebre cadenti in uno o entrambi gli occhi. Altri sintomi includono visione doppia , debolezza delle braccia o delle gambe o problemi potenzialmente letali con la respirazione, il parlare, la masticazione o la deglutizione.

 

Artrite reumatoide

I segni oculari dell'artrite reumatoide (RA) più comunemente includono gli occhi rossi con dolore profondo e grave. Questo sintomo può segnalare la sclerite, una dolorosa infiammazione della parte bianca dell'occhio che richiede una terapia medica. Molte persone che hanno l'AR soffrono anche di secchezza oculare

 

Sarcoidosi

Questa malattia infiammatoria colpisce più organi del corpo, compresi gli occhi. Il sintomo oculare più comune di questa malattia è l'irite e irido-ciclite, un'infiammazione ricorrente e dolorosa dell'iride (la parte colorata dell'occhio). Questa condizione provoca anche una grave fotofobia (sensibilità alla luce).

 

Malattie trasmesse sessualmente

Sifilide, herpes, clamidia, HIV, gonorrea, verruche genitali e pidocchi del pube possono interessare tutti gli strati dell'occhio. Queste gravi condizioni vengono spesso rilevate durante una visita oculistica.

 

Anemia Falciforme

Le persone con anemia falciforme, sviluppano globuli rossi a forma di falce che bloccano il flusso di sangue in tutto il corpo. Questa malattia può causare un ampio spettro di alterazioni oculari, da arrossamento e scoppio dei vasi sanguigni sulla superficie dell'occhio a gravi emorragie e persino distacco della retina.

 

Sindrome di Sjogren

Questa malattia autoimmune induce i globuli bianchi del corpo ad attaccare le ghiandole che producono lacrime e saliva. L’occhio secco è una caratteristica chiave della sindrome di Sjögren

 

Ictus

I vasi sanguigni della retina a volte contengono blocchi o coaguli. Questi blocchi possono causare improvvisi punti ciechi o dare la sensazione di una "cortina" che si chiude sulla visione di una persona. 

Questi possono indicare un aumento del rischio di ictus. Una perdita di visone laterale può anche essere un segno di danno cerebrale causato dagli esiti di un precedente ictus.

 

Malattia della tiroide

I bulbi oculari sporgenti e le palpebre retrattili sono segni rivelatori di ipertiroidismo, più comunemente causati dalla malattia di Graves. Questo accade quando la ghiandola tiroidea produce troppo o troppo poco ormone. Questo spesso coincide con secchezza oculare, visione sfocata e calo del visus.

 

Malattie vascolari

Disturbi della coagulazione e emorragie possono causare emorragie visibili dentro e intorno agli occhi. Questi sono noti come emorragie sottocongiuntivali. Questi disturbi possono anche causare emorragie retiniche che colpiscono la macula con perdita della vista.

 

Carenza di vitamina A

La secchezza degli occhi e la emeralopia (cecità notturna) sono segni di carenza di vitamina A. Senza vitamina A, i nostri occhi non sono adeguatamente lubrificati causando gravi lesioni corneali (cheratomalacia).

Bassi livelli di vitamina A portano cecità notturna, perché non vi è la normale produzione dei pigmenti necessari per il funzionamento dei recettori della retina. La carenza di vitamina A è la principale causa di cecità prevenibile nei bambini del terzo mondo.

Ogni volta che un esame oculistico rivela un possibile problema di salute, il nostro medico oculista consiglierà ulteriori esami medico specialistici.