Prostata: attenti a quello che si mangia!

Dr. Giovanni BerettaData pubblicazione: 23 ottobre 2013

Le patologie che colpiscono la prostata hanno in questi ultimi anni assunto una importanza ed una frequenza sempre crescente: si vive più a lungo e si vive con stili di vita tendenzialmente peggiorati.

In questa prospettiva una corretta alimentazione è fondamendale nel prevenire e curare molte malattie che colpiscono questa importante ghiandola maschile; in generale il consiglio dietetico che gli urologi danno è quello di ridurre in modo drastico il consumo di grassi animali, di carboidrati e zuccheri raffinati.

giovanniberetta_vegetables

Fatta questa importante premessa, visto che siamo in pieno autunno, mi permetto di indicarvi due piatti: uno a base di fagiolini cannellini e cavolo nero e l'altro di zucca e porri, tutti fatti con verdure autunnali "salva-prostata".

Crostoni di cannellini e cavolo nero (ricetta per circa 3-4 persone): la sera precedente ammollare circa 200 grammi di fagioli cannellini, al mattino scolare e lessarli, con tutti gli odori, per circa un'ora, un'ora e mezza a fuoco lento. Salarli a fine cottura perchè così la buccia non si indurisce. In un tegame saltare poi un cipollotto in poco olio, sempre extravergine, aggiungere il cavolo nero dopo aver tolto le sue costole che generalmente sono dure. Stufare a fuoco lento. Tostare delle fette di pane raffermo (3 o 4), sfregarle con uno spicchio di aglio e ricoprire poi le fette prima con i cannellini e poi con il cavolo nero. Condire il tutto con olio extrabvergine di oliva e mettere poco pepe nero. giovanniberetta_zucche 

Crema di zucca e porri (ricetta per 3-4 persone): sbucciare una cipolla rossa grande, pulire e lavare un porro di medie dimensioni e poi tritarli insieme in modo fino. Farli appassire in circa due cucchiai di olio extravergine di oliva con un pizzico di sale e pepe. Profumare il tutto con abbondante timo, nel frattempo sbucciare e tagliare a tocchetti circa 400 grammi di zucca. Quando il soffritto risulta ben cotto, aggiungere la zucca e farla ben insaporire. Farla stufare per qualche minuto prima di ricoprirla di acqua bollente e lasciarla cuocere per un'altra quindicina di minuti. Passare poi le verdure al mixer, diluire a piacimento la crema con altra acqua. Sale a dovere, senza esagerare. A parte tostare, in una padella, quattro cucchiai di fiocchi di avena e distribuirli poi sul piatto. Prima di servire cospargere il tutto con due cucchiai di semi di zucca (potenti prostato-protettori).

Queste sono solo due ricette autunnali urologiche da seguire, in altre stagioni... altre ricette!

 

Fonte:

Paolo Giordo. Prostata: cure naturali e alimentazione. Terra Nuova Edizioni 2012

Altre informazioni:

https://www.medicitalia.it/salute/urologia/7-prostata.html

 

Autore

giovanniberetta
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1977 presso Università di Milano.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Firenze tesserino n° 12069.

4 commenti

#1
Dr. Andrea Militello
Dr. Andrea Militello

Grande professor Beretta, seguiremo le sue news per le prossime ricette. Penso che non metterà mai i cibi piccanti , giusto?

#2
Dr. Giovanni Beretta
Dr. Giovanni Beretta

Dipende...non sempre si escludono le spezie nelle ricette e nelle diete considerate come corrette ed utili in presenza di una patologia della prostata.
Avremo modo, nelle puntate successive, di esaminare questi aspetti culinari.

#3
Dr. Paolo Piana
Dr. Paolo Piana

Bella idea.
Molti anni fa si pensava che la calcolosi renale dipendesse anche molto (o moltissimo) dalla dieta, pertanto avevo coltivato l'idea di "cucinare" un'idea del genere. Non ne venne fuori nulla. Poi si è visto che il cibo c'entra poco, o anche niente, la calcolosi ha probabilmente le stesse cause dell'aterosclerosi, eccetera eccetera ... Non resta che bere acqua, quella del sindaco, ovviamente!

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche prostata 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Urologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test

Contenuti correlati