Utente 464XXX
Salve, ieri ho eseguito l'esame del Clisma con doppio contrasto in seguito a dei dolori avvertiti nella parte destra dell'intestino.
Credendo si trattasse di appendicite, sotto il consulto medico di un chirurgo, dopo aver effettuato altri esami, tra cui emocromo, il quale è risultato nella norma, mi ha consigliato di eseguire questo esame.
Dall'esame è risultato che l'appendicite non si è iniettata, quindi hanno escluso si trattasse di ciò.
Vi riporto l'esito dell'esame per avere dei vostri pareri, in quanto sono state riscontrate altre cose a me sconosciute.
All'esame diretto dell'addome non si osservano immagini a densità Rx-opaca riferibili a calcoli proiettantesi in ambito addominno-pelvico.
Regolare progressione della colonna baritata sino alla valvola ileo-cecale.
Dolicocolon. Aspetto convoluto delle flessure coliche.
Conservato il disegno mucoso e delle austre coliche.
Ptosi del trasverso ed aspetto convoluto delle flessure ed in particolare a destra, per la presenza di aderenze intestinali.
Non si osservano immagini addizionali riferibili a diverticoli.
Regolare ampiezza dello spazio retrorettale.
Non sono evidenti lesioni infiltrative e/o stenosanti.
Questa è la descrizione dell'esame, inoltre volevo porvi una domanda per quanto riguarda le aderenze intestinali, io non non mai subito alcun intervento chirurgico, quindi non comprendo come si possano essere sviluppate tali aderenze, da cosa possono dipendere?
Cosa mi consiglia di fare dato questo referto? Devo seguire qualche cura in particolare o sottopormi a qualcosa di più mirato?
Attendo un vostro gentile riscontro.
Vi ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Lei ha solo un intestino più lungo e convoluto della media.
Non è una malattia ma una variante anatomica.
Aderenze?
Non so come il radiologo possa averle viste.
Faccia una visita gastroenterologica per capire se il suo dolore al fianco dx sia dovuto, come credo, all'accumulo di gas per l'intestino lungo.
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia