Utente 495XXX
Gentili dottori,
circa un anno e mezzo fa mi è comparso un neo alla coscia sinistra. Poichè si stava espandendo, il dermatologo mi ha consigliato di farlo asportare, rassicurandomi che non si trattasse di nulla di grave.
Dopo l'asportazione, il medico per scrupolo ha deciso di inviare il tessuto per un esame istologico. Anche in questo caso sono stato rassicurato sul fatto che non si trattasse di nulla di grave.
Tuttavia, gli scorsi giorni è arrivato il risultato dell'esame istologico (che riporto in seguito) e mi è stato suggerito di ripetere l'operazione.

Esame istologico

Materiale cutaneo:
Neoplasia cutanea coscia SX

Descrizione Macroscopica:
Losanga cutanea di cm 1.4x0.9x0.4 comprendente una lesione piana di colore grigio-bruno di cm 0.6X0.5 a margini irregolari e sfumati

Diagnosi:
quadro morfologico riferibile a Istiocitoma fibroso cutaneo (c.d. dermatofibroma). La neoplasia interessa i margini profondo e laterale profondo di resezione chirurgica (Fattore Xiiia +, Cd68+, cd34-)

Adesso sono molto preoccupato che possa esserci qualche problema.
Potreste gentilmente indicarmi cosa significa la diagnosi.

[#1] dopo  
Dr. Attilio Leotta

24% attività
8% attualità
16% socialità
LAMEZIA TERME (CZ)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2012
il dermatofibroma o istiocitoma fibroso cutaneo è una lesione prevalentemente dermica che può insorgere a qualsiasi età ma soprattutto nella terza e quarta decade.
La maggior parte delle lesioni sono benigne maun'escissione incompleta può determinare una recidiva.
Per questo motivo le è stato consigliato un nuovo intervento per allargare i margini di escissione.
Pertanto,stia tranquillo.
Dr. ATTILIO LEOTTA