Disfunzione erettile e vene varicose: c'è correlazione?

Salve, sono in ragazzo di 24 anni,
per un episodio di disfunzione erettile, all'inizio di quest'anno sono andato da un andrologo per fare una visita specialistica, il quale mi ha fatto ecodoppler basale che è risultato tutto nella norma con PSV>30 (Lui ha scritto però VPK >30 presumo che si e sbagliato) e una ecografia ai testicoli per una strana vena che anche lì risulto tutto nella norma.

Mi ha prescritto Dalerpen 5mg a giorni alterni per un mese ho risposto bene alla cura e ho avuto dei rapporti soddisfacenti.


Mi ha detto di fare analisi ormonali (26/01/24)
TSH. 1. 90ui. 0. 35-4. 78___
FSH. 5. 16mu. 1. 40-18. 10___
LH. 6. 72mu. 1. 24-8. 62____
Testo totale. 6. 82ng. 1. 75-7. 81____
Prolattina. 37. 45ng. 2. 10-17. 70

Beh medico mi disse che potrebbe essere adenoma ipofisario e mi disse di fare RMN con contrasto che devo ancora fare...

Poi feci altri analisi per conto mio in data (11. 03. 24)
FT3. 3. 91pg. (2. 50-3. 90) ___
FT4. 0. 87ng. (0. 61-1. 12) ____
17 beta estradiolo. 43. 5pg. (20-47) ___
FSH. 5. 24mu. (1. 27-19. 26) ____
Prolattina. 15. 22ng. (2. 64-13. 13) ____
LH. 4. 29mu. (1. 24-8. 62) ____
Prolattina dopo 30' 19. 08ug. (2. 64-13. 13) ___
Testosterone plasmatico 5. 70ng. (2. 0-6. 7) 19. 90nmol/l (6. 9-23. 2) ____
DHT. 475. 0pg. (143-842)
Ormone somatico H. G. H. 0. 08ng.
(fino a A3)
Testosterone libero 44. 20pg. (12. 30-46. 60)

Il problema che presento ancora ma non sempre e quello di non riuscire a mantenere l'erezione anche quando mi masturbo da solo, cioè se smetto di toccarmi si ammoscia, al mattina non mi sembra di avere erezioni.
Ma se vengo stimolato dalla ragazza sembra che va tutto bene per poi perdere tutta la regidita prima di penetrazione e se lo uso al 60% la conseguenza e eiaculazione precoce.

La mia domanda è... Possibile che le mie vene varicose che ho sui polpacci possono portare a una fuga venosa nella mia disfunzione?

(Premetto che rispondo bene al tadalafil 5mg)


E un'altra domanda se faccio l'operazione alle varicose del polpaccio chiudendo la fuga della vena posso tornare tutto nella norma... ?
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 56.3k 1.2k 646
Gentile lettore,

non si butti in diagnosi e prospettive terapeutiche fantasiose e stia alle indicazioni che eventualmente sempre il suo andrologo di riferimento le darà.

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste problematiche sessuali, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gli articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agli indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-quando-l-erezione-e-difficile-o-non-c-e-che-cosa-fare.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

https://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile

Altri suggerimenti infine li può trovare anche sul mio storico libro: Disfunzioni sessuali maschili. Guida alla scoperta delle cause e delle terapie ,  Edizioni del Cerro - Pisa.

https://www.unilibro.it/libro/beretta-giovanni/disfunzioni-sessuali-maschili-guida-scoperta-cause-terapie/872551

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

Disfunzione erettile

La disfunzione erettile è la difficoltà a mantenere l'erezione. Definita anche impotenza, è dovuta a varie cause. Come fare la diagnosi? Quali sono le cure possibili?

Leggi tutto