x

x

Venuzza sul glande

Rapporti sessuali sicuri: 👉scegli il preservativo più adatto a te!

Salve, spero di non trattare qualcosa di già detto, ho cercato nei vecchi consulti ma non ho trovato nessun caso simile al mio.
Ho 29 anni e da qualche giorno ho notato sul lato sx del glande una asimetria della quale prima non m'ero mai accorto, quindi presumo sia comparsa da poco. Appare solo durante l'erezione e sembra una piccola vena sporgente, rossa, simile (in piccolo) alle vene sporgenti che appaiono ad esempio sul collo quando si fa uno sforzo. Non mi dà dolore e sul glande non eretto è assolutamente invisibile. Di cosa potrebbe trattarsi? Grazie anticipatamente per la risposta.
[#1]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 22k 463 504
Genitle utente,

pur nell'impossibilità di una corretta definizione diagnostica senza la visita VENEREOLOGICA, le valga considerare che il glande stesso è già di per sè una grossa "vena" la quale può andare incontro a delle piccole ectasie vascolari, visibili appunto durante la fase di erezione, senza che esse siano delle patologie di rilievo.

Pertanto, la tranquillizzerei, ma la invio con calma a programmare la sua visita con lo Specialista del settore (VENEREOLOGO) durante la quale sarà possibile escludere anche altre cause anatomo-funzionale e patoogiche in genere.

carissimi saluti.

DOTT. LAINO
SPECIALISTA VENEREOLOGO, ROMA

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

[#2]
Dr. Giuseppe Benedetto Urologo, Andrologo 2,7k 15
potrebbe trattarsi di una situazione fisiologica alla quale non aveva posto attenzione prima
le consiglio una visita andrologica che la possa rassicurare

dr Giuseppe Benedetto
www.giuseppebenedetto.netfirms.com

[#3]
Dr. Pierluigi Izzo Andrologo, Sessuologo 28,9k 639 1
Considerando l'utilizzo del pene eretto potrei anche pensare a qualche esito da "esercizio"...
Ne approfitti per un normale controllo specialistico.
Cordiali saluti

Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
Innanzitutto, grazie per le risposte.
Egregio Dr.Izzo, se per esercizio tra virgolette intende quello che intendo io, ho fatto la sua stessa supposizione e in effetti grazie al cielo c'è qualche possibilità che si tratti di questo ^__^
Tenderei ad escludere cause veneree (il venereologo si occupa di questo giusto?) in quanto ho rapporti protetti e solo con la mia compagna, e lo stesso vale per lei, non ho dubbi. Rispondendo al dr.Benedetto, sarei quasi certo anche del fatto che la cosa sia comparsa di recente, credo me ne sarei accorto sinceramente ma come dicevo sono sicuro solo al 99%.
Approfitterò comunque per una visita specialistica, e a tal proposito avrei un dubbio: sul pene e sul glande ho 2 o 3 piccoli nei o macchie non saprei, chiari e non in rilevo, comparsi nel corso degli anni, se non erro nessuno dei 3 l'ho sempre avuto. Non sono sicuro siano nei perchè la pelle non presenta la minima irregolarità, sembrano quasi macchie di colore. Al controllo dei nei ho sempre dimenticato di farli controllare, è necessario che li veda il dermatologo? immagino vada bene anche l'andrologo. Può essere preoccupante?
Ringrazio ancora tutti.
[#5]
Dr. Giuseppe Benedetto Urologo, Andrologo 2,7k 15
li farei controllo dal dermatologo che ha a disposizione attrezzature idonee per valutare la caratteristica dei nevi
[#6]
Prof. Giovanni Martino Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Andrologo, Urologo, Chirurgo plastico, Chirurgo vascolare 4,3k 23
Gentile Utente,
fermo restando la opportunità comunque di effettuare una visita di controllo Andrologica, se non fosse già periodicamente controllato da questo punto di vista, io penso che i dettagli che Lei ha aggiunto alla Sua mail iniziale fanno ritenere più idoneo un preliminare consulto Dermatologico.
Ce ne comunichi l'esito se lo desidera.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO

Prof. Giovanni MARTINO
giovanni.martino@uniroma1.it