Colpo al testicolo dx

Salve, circa 28 giorni fa ho subito un colpo al testicolo destro. A dir la verità a primo impatto non mi è sembrato niente di allarmante: dolore molto modesto e di breve durata. Dal giorno successivo ho cominciato ad avvertire fastidi al testicolo dx: leggero bruciore, ritenzione verso l'alto del testicolo abbastanza fastidiosa, quasi alla base del pene ( ne dolore al tatto, ne gonfiore se non per una sera... ed è scomparso nel giro di pochissime ore). Nel settimo giorno successivo al colpo mi sono recato presso un centro ecografico di fiducia per fare ecografia, e non è stato evidenziato alcun danno alla struttura testicolare. Il mio medico curante allora mi ha prescritto "flogeril bustine", una al giorno. A distanza di 28 giorni i sintomi si sono alleviati, il bruciore è pressocchè scomparso ma continuo a percepire fastidio al testicolo destro. Non so neanche io bene descrivere il fastidio: la ritenzione verso l'alto è presente ma diminuita, ma è come se sentissi la zona irrigidita soprattutto quando cammino o, quando, essendo periodo estivo, faccio il bagno in mare.Il mio medico curante mi ha detto che dopo un trauma testicolare, anche di modesta entità, possano essere necessari due, tre mesi prima di "ritornare alla normalità", siete daccordo o reputate che la mia sia una situazione di particolare urgenza?
[#1]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
Gen.le utente

Gia' aver fatto una ecografia dopo il trauma e' senza dubbio importante sia per escludere danni particolari che per confrontarsi dopo una eventuale terapia, quindi ripeta l'ecografia e si consulti con lo specialista.

Un cordiale saluto

Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
ma questi fastidi a cosa possono essere imputabili dottore?
[#3]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
Gen.mo utente

Dal suo racconto, sembrerebbe che i "fastidi" siano imputabili al post-trauma ed ecco che e' importante monitorare la siatuazione testicolare attraverso l'ecografia.

Ancora cordialita'
[#4]
dopo
Utente
Utente
Mi perdoni dottore, le faccio qualche domanda in più, ma conosce bene in questi casi la preoccupazione: la prima ecografia non ha evidenziato alcun danno in particolare.Teoricamente in questi casi la terapia si può solo limitare ad una cura antinfiammatoria aspettando che il problema si risolva da se?
[#5]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
una terapia con antinfiammatori per una o due settimane e' normalmente sufficiente.

Cordialita'

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio