Dolore testicolo destro e "pallino" attaccato al didimo

Salve, sono un ragazzo di 39 anni.
non bevo, non fumo.
faccio regolarmente attività fisica.
non ho nessun tipo di problemi né riguardo la minzione né, tantomeno, l'eiaculazione.

il mio problema è che ho un dolore al testicolo destro che va e viene. il dolore è localizzato proprio sul didimo ed epididimo. in pratica, se tocco queste parti e provo delicatamente a "spremerle" ho una fitta acuta.

Io personalmente ho notato che questo dolore viene e passa in relazione a ciò che mangio.
Ho notato, in particolare, che l'ingestione di frutta (specie arance e limoni) fa emergere il fastidio o lo acutizza.
addirittura, se evacuo, il dolore si ridimensiona.
ho verificato, pertanto, una sorta di correlazione tra lo stato del testicolo e lo stato del mio apparato digerente.

inoltre, sempre sul medesimo testicolo, ho palpato una formazione:
un "pallino" del diametro di pochi millimetri (circa 3) attaccato sulla parete del didimo.
Sembra, al tatto, una specie di brufolo ed ha contorni regolari e rotondi.
in trasparenza, dalla pelle dello scroto, sembra avere un colore bianco.

Mi sono sottoposto ad eco doppler e spermiogramma.
dall'ecodoppler è emerso un varicocele di I° grado bilaterale.
l'angiologo ha catalogato il "pallino" come un innocuo scrotolita.
dallo spermiogramma tutti i valori sono risultati essere nella norma.

ebbene, vi chiedo:

-Secondo voi, è possibile mettere in relazione un dolore al testicolo con l'ingestione di frutta (in particolare quella acida), o comunque, con le condizioni del proprio intestino? (soprattutto considerando che soffro di colon irritabile).

-il pallino di cui sopra, può essere catalogato effettivamente come uno scrotolita? (da quel che so io lo scrotolita è una calcificazione che si muove libera nello scroto, mentre nel mio caso è una sorta di brufolo attaccato sul didimo).

grazie per la cortese attenzione.


[#1]
Dr. Giuseppe Dovinola Urologo, Andrologo 316 15 1
Non mi risulta che gli scotoliti provochino dolore. Propenderei nel credere che si tratti di cisti dell'epididimo ma è difficile dirlo senza un riscontro clinico. Faccia anche una eco scrotale. Saluti

Dr. giuseppe dovinola

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve, in seguito ad ecografia scrotale, il medico ha concluso che il pallino sul didimo è un banale (a suo dire) lipoma.

ebbene, vi chiedo:
-che probabilità ha questo lipoma di evolvere in qualcosa di maligno?
-dovrei fare altre accertamenti?

premetto che, dopo una cura con ananase e ciproxin, il dolore che lamentavo al testicolo si è attenutato, ma non azzerato.

grazie in anticipo per una vostra cortese risposta
[#3]
Dr. Giuseppe Dovinola Urologo, Andrologo 316 15 1
salve il lipoma, se di lipoma si tratta, è ,per definizione, benigno ed a lento (possibile) accrescimento. In genere non procura dolore a meno che non sia infetto!
Non ha necessità ,stando così le cose, di ulteriori accertamenti. Saluti ed auguri

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio