Per "controllarla" l'andrologo che mi ha visitato mi ha prescritto, prima di ogni rapporto, una

Salve, ho 41 anni e soffro di eiaculaizone precoce dovuta a un'eccessiva sensibilità della parte del pene subito sottostante al glande. per "controllarla" l'andrologo che mi ha visitato mi ha prescritto, prima di ogni rapporto, una compressa di levitra da 20 g e un po' di emla crema da spalmare sulla parte più sensibile. da un paio di anni, a parte la scomodità della cosa, è andata abbastanza bene. le ultime due volte, però, la compressa di levitra mi ha portato un abbastanza fastidioso mal di festa e un certo rossore agli occhi, fastidi che sono durati fino al giorno dopo. devo smettere di prendere il levitra? o ridurre i 20 g? grazie mille
[#1]
Dr. Andrea Bottai Urologo, Andrologo 2,7k 131
G.le utente,
sono effetti collaterali che il farmaco può arrecare. Se lo prende da due anni, può anche tentare di riprenderlo. Se tali effetti collaterali dovessero presentarsi nuovamente, allora le consiglio di parlare col suo andrologo e di provare a cambiare tipo di farmaco. Cordiali saluti

Dr. Andrea Bottai
Dirigente medico presso Unità di Urologia
Ospedale Maggiore di Lodi

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille dottore, è stato gentilissimo. Sì da due anni, anche se non con grande frequenza. forse i 20 g sono troppi, magari ne bastano 10. in ogni caso l'ideale, forse, sarebbe trovare un rimedio più generale, che risolva il problema invece di "addormentarlo con l'ecma". a volte, infatti, ho l'impressione che i due farmaci un po' si contrastino, l'effetto calmante dell'ecma con quello eccitante del levitra.
Ancora grazie per la sua attenzione e cortesia
[#3]
Dr. Andrea Bottai Urologo, Andrologo 2,7k 131
Riparli col suo andrologo. Provi a parlare con lui di assumere il 10 gr oppure di tentare nuovi farmaci per l'eiaculazione precoce. A presto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test