Circoncisione dopo 4 mesi

Buon pomeriggio,
Ho già fatto alcune domande riguardo alla mia situazione qualche mese fa ma ad oggi la situazione non è migliorata..
4 mesi fa sono stato sottoposto ad una corporoplastica di raddrizzamento più circoncisione (parziale) ..
ad oggi, la circoncisione mi crea ancora molti problemi, le cicatrici presentano ancora l'effetto a salsicciotto gonfio in tutta la circonferenza sotto il glande dove sono stati applicati i punti, ma il vero disastro è il frenulo, è molto gonfio, è grande quanto 1/3 di tutto il glande, esteticamente è disastroso, in più, sto applicando una crema elasticizzante tutt'oggi dopo 4 mesi dell'intervento e dopo i rapporti presento dolori in tutta la cicatrice..
vi scrivo in quanto la situazione mi sembra ormai stabilizzato da un po' di tempo, non noto più miglioramenti ne della cicatrice e nemmeno del frenulo..
ho già sentito il mio chirurgo ma continua a dire che è tutto nella norma.. ma credetemi, vedendo con i propri occhi non è così, da subito l'impressione di essere stato cucito male, esteticamente è davvero un disastro..
spero in qualche vostra risposta

Grazie
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,

in questi casi particolari post-chirurgici, da questa postazione e senza una valutazione clinica precisa e diretta, è impossibile formulare una risposta corretta, cioè capire la vera causa del suo attuale problema anatomico e dare quindi una indicazione su quali passi successivi fare soprattutto terapeutico.

Bisogna, a questo punto, consultare in diretta il suo medico di fiducia e poi eventualmente, se è il caso, sentire, sempre in diretta, una terza "campana".

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno! Ho risentito il mio chirurgo che mi ha operato, dopo lamentele da parte mia vista la situazione le ho mandato delle foto riguardo la situazione (foto perché io sto a Pisa e il chirurgo opera a Verona).. mi ha detto che per risolvere la situazione, visto che secondo lui si sono formati una sorta di cheloidi, può farmi una revisione della circoncisione..
Volevo chiedervi, in questi casi, la revisione è risolutiva? O si rischia di riavere lo stesso problema?

Vi ringrazio ancora..
[#3]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Generalmente è risolutiva!

Bene chiedere sempre e comunque più delucidazioni precise in diretta al suo chirurgo di riferimento

Ancora un cordiale saluto.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la risposta..
Il mio chirurgo mi ha già detto che non c'è la certezza che si risolva la situazione però dice che ci sono buone possibilità di buona riuscita ma c'è anche il rischio che si riformi il cheloide e a me sinceramente questo dubbio mi crea non poca ansia..
[#5]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Coraggio , segua le indicazioni ricevute!
[#6]
dopo
Utente
Utente
Ok grazie ancora dottore..
l'ultima domanda.. secondo lei, sarebbe meglio magari sentire anche il parere di un chirurgo plastico o non ha senso sentire un chirurgo plastico per questo "problema"?
[#7]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Sentire più voci in questi casi non è sbagliato!
[#8]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio