Utente 161XXX
Buongiorno,

Circa 6 giorni fa' sono stato operato di circoncisione totale, come concordato con l'urologo dopo 48 ore sono tornato per sostituire il bendaggio e dopo ulteriori 24 ore ho proceduto a rimuoverlo come indicatomi (quindi 72h in totale), dopo poco tempo ho notato che si stava accumulando velocemente del sangue al di sotto dei punti di sutura sul lato sinistro, ha raggiunto la dimensione di una pallina da ping pong per intenderci e a quel punto e' iniziato a fuoriuscire una grande quantità di sangue.

Mi sono recato in ospedale dove sono stato ricoverato, mi e' stata effettuata una manovra per far fuoriuscire parte del sangue accumulato, mi e' stato applicato un bendaggio molto stretto e sono stato tenuto in osservazione per 48 ore, nelle notte ho perso una parte del sangue accumulatosi. Non essendoci state altre perdite sono stato dismesso.

Sono passate 72h dall'incidente e alla base del pene sul lato destro e' tuttora visibile un rigonfiamento "importante" ovvero sangue accumulatosi ma non fuoriuscito.

L'urologo che mi ha operato ha detto che nonostante la casistica si molto rara e' un inconveniente che può capitare e che l'ematoma si riassorbire' da solo nel giro di 4 settimane.

Vorrei un vostro parere in merito a quest'ultima asserzione, il volume di sangue accumulatosi e' considerevole, non voglio mettere in discussione le competenze del collega che mi ha operato ma vorrei un secondo parere, la deformazione professionale "ingegnere" mi porta a voler ricontrollare i "calcoli".

grazie di un vostro riscontro.

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

la circoncisione è pur sempre un intervento chirurgico e, come tale, non va mai "banalizzata" ma può essere gravata da alcune possibili complicanze quali le raccolte di sangue sotto la ferita che possono fuoriuscire da sole, spontaneamente, con grande spavento del paziente oppure fatte uscire con semplici, ma magari dolorose, manovre chirurgiche se il paziente si rivolge al medico perchè spaventato da una tumefazione , magari nerastra, in corrispondenza dell'asta.. In genere questi sanguinamenti non sono gravi, pericolosi, e non richiedono il ricovero in ambiente sanitario ma solo medicazioni frequenti.
Forse, per prudenza, le hanno consigliato il ricovero ma, in poche settimane tutto tornerà normale solo con il "brutto" ricordo dell'evento.
nella grande maggioranza dei casi non si tratta di "errori" chirurgici ma conseguenza dei fenomeni vascolari legati alle fisiologiche erezioni notturne che "fanno scattare" il sanguinamento
stia tranquillo, cari saluti, ci tenga informati
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 161XXX

Gentile Dr. Pozza,

Grazie del pronto riscontro, ieri sono stato alla visita di controllo, l'ematoma si sta assorbendo, c'è una fuoriuscita di sangue dalla linea di sutura (sangue accumulato molto scuro).

L'urologo mi ha rassicurato che il recupero procede in modo corretto, continuo ad avere un bendaggio molto stretto che mi viene cambiato su base giornaliera.

Sto passando delle notti difficili per via delle erezioni notturne che non mi danno tregua, l'urologo mi ha prescritto degli estrogeni da prendere per 5 giorni (Premarin 0.625mg conjugated estrogens) e degli antibiotici a ampio spettro.

Segnalo che vivo in Giappone e pertanto il metodo utilizzato potrebbe differire da quello comunemente usato in Italia.

Saluti

[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore

sembrerebbe una procedura valida
stia tranquillo sui risultati
diego pozza
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#4] dopo  
Utente 161XXX

Salve,

Ormai sono passati 45 giorni dall’intervento, i fastidi notturni somo risolti e funzionalmente non riscontro problemi anche se non ho ancora avuto rapporti.

Ci sono però degli aspetti che mi danno qualche preoccupazione :

1. Il gonfiore sotto la corona del glande è ancora presente

2. Nell’area dove era presente il frenulo all’altezza della cicatrice si è formata una sorta di “rigonfiamento”

3. La cicatrice è irregolare e in parte rigonfia

Ho visitato l’urologo che aveva seguito l’operazione che mi ha rassicurato dicendo che secondo lui va tutto bene e di aspettare il sesto mese per una valutazione estetica, nel frattempo mi ha consigliato di applicare dell’olio di cocco sulla cicatrice.

Non sono del tutto convinto e vorrei un parere alternativo, sarebbe possibile inviarle delle foto via mail per una sua opinione?

Cordialmente

[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
certo
diegpo@tin.it
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#6] dopo  
Utente 161XXX

Gentili dott.i,

Torno a scrivere per un ulteriore consulto, sono passati ormai più' di due mesi dall'intervento di circoncisione e sono tornato ad avere un'attività sessuale.

Nell'atto eiaculatorio ho notato una sensibile diminuzione della spinta rispetto al pre intervento, adesso la fuoriuscita dello sperma e' priva di getto mentre prima era caratterizzata da un getto forte.

Ritiene che questa condizione tendera' a rientrare con il tempo ? Da cosa può' essere dovuto.

come sempre grazie di un riscontro.

Saluti

[#7] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore
una visione , magari attraverso alcune foto sarebbe fondamentale per darle una risposta
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org