Utente 379XXX
Buongiorno dottori. Sono un ragazzo di 21 anni e mi ero recato dall’andrologo per sospetta malattia di La Peyronie. In questa sede mi è stato diagnosticato un Lichen Sclerosus in corrispondenza dell’attaccatura del glande (premesso che sono circonciso). La zona si presenta biancastra con tendenze al rosso in alcuni periodi. Inoltre attorno, verso il corpo del pene c’è un contorno marrone. Il medico che mi ha visitato allora mi ha prescritto Episcopia a t acetico, che svolgerò tra due mesi circa. Il problema è che nel frattempo provo prurito nella zona. Pensate che in questo tempo c’è il rischio di gravi peggioramenti? È opportuno applicare qualcosa? Lui mi ha detto che in base al risultato del test potrebbe assegnarmi una terapia cortisonica

[#1] dopo  
Dr. Mario De Siati

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
ALTAMURA (BA)
BRINDISI (BR)
FOGGIA (FG)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2000
Le creme al cortisone devono essere usate con estrema prudenza sui genitali perché possono provocare atrofia cutanea e peggiorare i sintomi . Ciò detto nel lichen la terapia cortisonica può avere una qualche utilità , segua i consigli del suo andrologo. Cordiali saluti
Dott. Mario De Siati Urologo-Andrologo esercita a Foggia,Taranto,Altamura (Bari),Brindisi