Utente 181XXX
Gentili dottori, qualche giorno fa ho voluto provare a misurare la lunghezza del mio pene in trazione da flaccido, come avevo più volte letto in diversi consulti qui sul sito. Per fare questo ho provato dunque a prendere il pene per il glande tentando di "tirarlo", credo non con troppa forza, al fine appunto di allungarlo per effettuare la misurazione. Tuttavia probabilmente non ero affatto rilassato e il pene esercitava una forza contraria (tendeva a retrarsi), per questo ho interrotto il tentativo dopo pochi secondi, provando un leggero fastidio.

Ora, probabilmente mi sto suggestionando, ma mi sto un po' spaventando leggendo dei possibili danni che si possono avere tramite manovre di trazione e simili. La mia non è stata una manovra eccessiva penso, durata solo pochi secondi, ma credete possa essere stato un comportamento a rischio? Potrei comunque aver causato piccoli danni? Oppure si è trattato di un comportamento innocuo?

Concludo dicendo che, a parte il leggero fastidio provato nel mentre e che mi ha fatto interrompere quasi subito, non ho avuto in seguito dolori, né ematomi, versamenti e simili. Solo l'erezione mi sembra meno pronta e forte, ma ho imparato a capire che, per quanto mi riguarda, in questo aspetto conta molto anche il mio stato di serenità o preoccupazione. Il fatto di non avere avuto dolori o evidenze visive esclude qualsiasi tipo di danno?

Grazie mille a chi avrà la pazienza di rispondermi.

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore

con queste trazioni "forzate" non è possibile determinare alcuna lesione alle strutture del suo pene
cerchi di non farlo più; non serve a nulla !!!
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 181XXX

La ringrazio per la pronta risposta dottore, e seguirò il suo consiglio. Buona giornata.