Utente 467XXX
Salve a distanza da 6 giorni da un intervento di varicocele ho ricevuto da un altra persona una forte compressione addominale dovuta da una forte stretta con le braccia (non un abbraccio ma una stretta intenzionata a far male) e di conseguenza ho fatto un eccessivo sforzo per liberarmi, dopo pochi minuti da tale episodio ho percepito un forte bruciore inguinale e mi si sono gonfiati entrambi i testicoli.
Dopo due giorni mi sono recato in pronto soccorso dove mi è stata eseguita un ecografia ed un ecodoppler

- ecografia:
Epididimo di sx marcatamente ingrandito ad ecostruttura disomogenea che appare
ipervascolarizzato allo studio color doppler verosimilmente in rapporto a fenomeni flogistici

-Ecodoppler scrotale
Testicoli in sede nella norma per dimensioni morfologia ed ecostruttura
Epididimi regolare a dx a sx lieve ispessimento del corpo e coda
esile falda idrocelica a dx
A sx a carico del plesso pampiniforme si segnalano vene ectasiche ma in assenza di
reflusso con tessuto edematoso circostante

oggi a distanza da 20 giorni dall'intervento e 12 giorni dal fatto accaduto ovvero dalla stretta ed eccessivo sforzo, presento ancora gonfiore ad entrambi i testicoli e alcuni bruciori inguinali.

Il mio quesito è un eccessivo sforzo a 6 giorni da un intervento di varicocele con taglio inguinale può compromettere l'intervento e successivamente crearmi una recidiva ? i testicoli si sgonfieranno ? potenzialmente un eccessivo sforzo può slegare la vena legata ? premetto che a seguito dell'intervento e prima dal fatto accaduto i testicoli erano perfetti e della stessa dimensione.

attualmente sono in terapia con bactrim e serrados 300 senza nessun beneficio.

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,i testicoli non si gonfiano e si sgonfiano ricorrentemente,se non per patologie locali quali orchite etc.
Lo scroto può,viceversa,apparire più o meno gonfio,sia perché,come nel suo caso,é presente un idrocele,piccola raccolta liquida,che credo,sia secondario all'intervento di varicocele.Non vedrei una correlazione tra la stretta ricevuta ed un eventuale recidiva del varicocele.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente 467XXX

grazie dottore per la risposta,

solo dopo quel eccessivo sforzo mi si è presentata un epididimite a sinistra e un modesto idrocele a destra che non erano presenti prima.

Quindi un eccessivo sforzo a 6 giorni da un intervento non può compromettere una recidiva di un varicocele ma questa epididimite e un modesto idrocele a destra regrediranno o sarà necessario un ulteriore intervento ?

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...il quadro clinico non é chiaro.Non mi allarmerei ma,nel contempo,farei riferimento unicamente allo specialista reale.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#4] dopo  
Utente 467XXX

il 2 maggio sono stato in pronto soccorso e mi ha dato la cura (bactrim + serrados 300) che ho fatto senza nessun beneficio e mi è stato detto che regredirà epididimite cosa che a distanza di 10 giorni non è successa ....