Utente 490XXX
Buonasera,
Scrivo in quanto da qualche settimana ho notato che alla palpazione l’asta del pene risulta come piena di piccoli “granelli” dall’inizio alla fine...vorrei sapere se è una cosa normale avere queste “irregolarità” o devo preoccuparmi
Grazie mille a chi vorrà rispondere

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

quello che ci riferisce, se è una sua "sensazione" corretta non è "normale".

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica diretta rappresenta il solo strumento diagnostico per poterle dare poi eventualmente, quando possibile, un’indicazione terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 490XXX

Grazie della risposta...ma cosa potrebbe essere?...sembrano come piccoli ondulamenti continui...sembra come la “carta vetrata” scusi il paragone ma non so come spiegarmi...comunque prenoterò al più presto una visita urologica

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, sentiamo cosa ci dirà il suo specialista di fiducia.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 490XXX

Fatta stamattina la visita da un urulogo della mia zona e mi ha detto che quelli che sento al tatto sono i normali “tessuti” interni del pene...gli ho anche riferito di sentire 2 noduli simmetrici bilaterali proprio dietro al glande e mi ha detto che è la parte terminale dei corpi cavernosi ed è normale che risultino più duri...non mi ha convinto molto ad essere sincero e a questo punto chiedo a voi se come diagnosi può essere valida o devo andare da un altro andrologo
Grazie per la risposta

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Difficile da qui giudicare una valutazione clinica fatta in diretta da un collega; comunque, se dubbi sulla diagnosi ricevuta, bene sempre sentire un'altra campana.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 490XXX

È quello che farò ma intanto vorrei sapere se a lei risulta che la parte terminale dei corpi cavernosi sotto al glande sia veramente più dura e somigli come a 2 noduli duri?

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

questa sua frase “...la parte terminale dei corpi cavernosi sotto al glande sia veramente più dura e somigli come a 2 noduli duri...” non ha senso purtroppo senza definire e soprattutto condividere il significato obbiettivo del termine “duro”.

Ancora un cordiale saluto,
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com