Utente 503XXX
Buongiorno. Il 15 giugno mi sono accorto, improvvisamente, di avere un testicolo gonfio e dolorante. Medico curante, ecografia con raccomandazione di recarsi con urgenza da urologo, esame marcatori (tutti negativi), orchiectomia il 3 luglio per sospetta neoplasia.
Avverto, da pochi giorni prima dell'operazione un dolore all'altezza delle costole più in basso a sinistra, a volte sembrano crampi addominali, a volte passa dietro. Lieve e non costante, mai forte, ma che non accenna a scomparire, non dolente alla palpazione.
Ho letto Vs. consulti in cui pazienti con il mio stesso problema, dopo l'orchiectomia in attesa dell'esame istologico o addirittura prima, venivano messi in contatto con l'oncologo e sottoposti ad esami ad addome, soprattutto, per verificare eventuale estensione. A me invece hanno detto di aspettare il risultato dell'istologico senza fare altro.
Secondo Voi è la procedura giusta? Il dolore all'addome potrebbe essere correlato? Grazie

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

è la procedura corretta; sul dolore addominale bene risentire in diretta il suo medico di famiglia e con lui valutare il da farsi.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 503XXX

Dottore, vista la disponibilità e la risposta celere Le chiederei una Sua opinione riguardo all'esito dell'esame istologico.


Testicolo di cm. 4,6*4*3.5 con funicolo spermatico della lunghezza di cm. 6.2. Al taglio si reperta neoplasia testicolare di cm. 3x2.2. Inoltre, nell'area compresa tra base del funicolo spermatico ed epididimo si repertano dilatazioni cistiche a pareti liscie e contenuto limpido di circa cm. 1.3*1
A1)margine del funicolo
A2-A4) prelievi delle aree cistiche
A5) inserzione del funicolo
A6-A11) neoplasia
R
Diagnosi:
Neoplasia a cellule germinali: seminoma (UPALP+, CD117+, CD30-, alfafetoproteina-, betaHCG-) (A6-A11) infiltrante la tonaca albuginea. Documentabile invasione vascolare.
Epididimo e funicolo spermatico (A1-A5) esenti da neoplasia; dialatazioni cistiche multiple dell'epididimo (A2-A4)
TNM(UICC-2017): pT2, Nx

I marcatori, unico esame prima dell'intervento oltre all'ecografia, erano tutti negativi.

Il medico che mi ha operato, oltre a far notare che è un seminoma quindi "il migliore", crede non ulteriori terapie, chiaramente rimanda ad approfondimenti oncologici.

Che ne pensa? Quelle "dilatazioni cistiche" cosa dovrebbero essere? Grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

lasci perdere “le dilatazioni cistiche” e segua attentamente tutte le indicazioni cliniche ricevute dal suo specialista di riferimento.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 503XXX

Dottore, per fortuna la tac ha avuto esito negativo, nessun nodulo.
Ho deciso con l'oncogo di fare una sola infusione di AUC7, comunque fiducioso ormai di prognosi favorevole. Una sola domanda, quali effetti collaterali devo aspettarmi?

Grazie ancora

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il carboplatino è un agente antitumorale a base di platino, appartenente alla famiglia degli agenti alchilanti.
Effetti collaterali andrologici a lungo termine importanti non sono segnalati; per tutti gli altri effetti immediati e a breve termine la rimando invece al suo oncologo.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com