Utente 503XXX
Dopo aver rilevato dallo spermiogramma oligoastenozoospermia il mio compagno ha fatto l’ operazione con embolizzazione di varicocele (che è su entrambi i testicoli ma ne ha operato solo uno). A 4 mesi esatti dall’ operazione lo spermiogramma è leggermente migliorato, morfologia (tipici 4%) ma risultano ancora fortemente deficitari il numero di spermatozoi di 7x10ml e la motilità progressiva 5% tipo B e 25 totale. Mi chiedo se quindi può migliorare ancora nel tempo o se gli effetti dell’ operazione sono ormai sortiti e definitivi. Inoltre prende degli integratori come Flogema da 7 mesi, ma ce ne esistono di più potenti? Vogliamo intentare la strada della fecondazione assistita e mi chiedevo se, essendo io 36enne ma in buono stato di salute, quella di primo livello che percentuale di successo può avere?

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

4 mesi esatti dall'operazione sono pochi per definire il quadro seminale post-chirurgico di suo marito ma la vostra età ci dice che non vi conviene perdere altro tempo ed eventualmente sentire anche il parere di un andrologo con chiare competenze in patologia della riproduzione umana.

Se desidera poi avere informazioni più dettagliate sull’utilizzo delle tecniche di riproduzione assistita, le consiglio di consultare anche gli articoli pubblicati e visibili agli indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/Ginecologia-e-ostetricia/1026/L-inseminazione-intrauterina ,

https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/215/la-fecondazione-in-vitro-e-la-icsi-come-si-svolgono-e-cosa-avviene-in-laboratorio/ .

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 503XXX

Salve, l’ Andrologo ha riscontrato che il varicocele non c’è più ed ha prescritto al mio compagno il fostimol 3 a settimana e Gonasi (1 a settimana). Dalla vostra esperienza, questi farmaci sono efficaci?

[#3]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
In alcuni casi sì; ora segua l’indicazione ricevuta in diretta e si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione mirata e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 503XXX

Si certo e ritengo che ci stiano seguendo molto bene in ospedale, anche per il percorso che abbiamo appena iniziato di PMA, di primo livello per ora. Logicamente avere un riscontro da altri specialisti da sempre un sostegno psicologico maggiore e magari si fanno delle domande che allo specialista si fa più fatica a fare vis a vis. Comunque per ora l’ Andrologo ha ritenuto di prescrivere un piano terapeutico regionale’ con festanil perché, valutando il testosterone e in base alle condizioni del mio compagno, è molto ottimista che possa avere realmente dei buoni risultati

[#5]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006