La mia compagna è risultata positiva all' hpv, vorrei sapere quindi quali misure adottare

Buongiorno, ringrazio anticipatamente per il servizio e le risposte. Sono un uomo di 35 anni.
Dopo recenti analisi la mia compagna è risultata positiva all' HPV, vorrei sapere quindi quali misure adottare per me in quanto abbiamo avuto rapporti non protetti, devo fare qualche test per sapere se ne sono affetto anche io? (Il suo medico dice che non esistono test per l'uomo, ma solo per la donna).

Quali conseguenze ha questo virus su un uomo e come devo curarlo?

E' debellabile o dovrò utilizzare per sempre il preservativo anche in una relazione stabile?
Grazie.
[#1]
Dr. Giuseppe Maio Urologo, Andrologo 670 24
Gentile Lettore,
la presenza di HPV su un PAP test (o meglio le lesioni da HPV)è cosa molto comune nelle donne (circa l'80% ne sono interessate). Bisogna distinguere se ci sono lesioni da HPV come ad esempio dei condilomi in questo caso l'uso del preservativo è certamente necessario.

Cordiali saluti
[#2]
Dr. Pierluigi Izzo Andrologo, Sessuologo 28,8k 637 1
Caro Utente,esistono delle tecnche di biologia molecolare (PCR) che permettono di identificare l'eventuale contagio da HPV,tramite un tampone uretrale o epidermico. in pazienti con diagnosi di infezione da HPV .lLa penoscopia e' consigliabile nel caso di manifestazioni di un dubbio obiettivato durante la visita.Cordialita'

Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#3]
dopo
Utente
Utente
Grazie delle velocissime risposte. La mia compagna non presenta alcuna lesione o condiloma, per cui mi chiedo se debba anch'io fare questo test per verificare la presenza di HPV o meno. Ho letto che nell'uomo praticamente non manifesta sintomi e va via da solo, quindi se è vero non dovrei fare nulla?
Insomma è una cosa di cui preoccuparsi seriamente?
Grazie.
[#4]
Dr. Pierluigi Izzo Andrologo, Sessuologo 28,8k 637 1
...almeno una visita specialistica e' ineludibile.Cordialita'.
[#5]
Dr. Giuseppe Maio Urologo, Andrologo 670 24
Non c'è da preoccuparsene bensì da occuparsene!

Che nell'uomo non si manifesti non è corretto; i condilomi ad esempio sono lesioni comuni nell'uomo.
E' importante eseguire una visita specialistica anche per individuarne eventuali forme iniziali, non ben visibili.

Cordiali saluti
[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie. Parlerò con il mio medico per fare questa visita da uno specialista.
Ma ci sono possibilità come ho letto che questo virus se ne vada poi da sè? Voglio dire è una cosa comune si guarisce?
[#7]
Dr. Giorgio Cavallini Chirurgo generale, Andrologo, Urologo 27,3k 655 64
Caro signore,
temo che abbia letto male, quando quel virus arriva non è così semplice cacciarlo. Ad onta di essere ripetitivo, consiglio vista anche io.
[#8]
dopo
Utente
Utente
Grazie anche a lei... evidentemente mi ero fatto una idea sbagliata ma in molti siti dicono che per la maggiorparte è asintomatico negli uomini e raramente causa problemi gravi.
Adesso inizio sinceramente a preoccuparmi visto che mi sembra di capire che forse dovrò conviverci per sempre e non so bene cosa comporti...
[#9]
Dr. Giorgio Cavallini Chirurgo generale, Andrologo, Urologo 27,3k 655 64
Può essere asintomatico, ma può. Diversa è la cosa guarire da solo. Consiglio di occuparsene come dice il caro collega MAio.
[#10]
Dr. Giuseppe Maio Urologo, Andrologo 670 24
Il virus non è pericoloso anche se non riesce ad eliminarlo ma bisogna pur fare qualcosa.
Preoccuparsi e non fare niente fa male 2 volte!

Cordiali saluti

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio