Losartan e disfuzione erettile

Salve, ho letto da più parti che il Losartan potrebbe dare problemi di erezione.

Per ora non mi è stato prescritto ma in futuro potrei averne bisogno
Volevo sapere se è vero che questo farmaco può dare questi problemi in persone che problemi non ne hanno.


Grazie
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,8k 1,2k 1k
Gentile lettore,

il farmaco antiipertensivo, da lei indicato, fa parte della famiglia dei cosiddetti spartani, farmaci antagonisti dei recettori dell’angiotensina II; uno studio del2007 riportava che il rischio di insorgenza di disfunzione erettile è maggiore nei pazienti che utilizzano gli antagonisti dell’angiotensina II rispetto a chi non li utilizza ma vi sono, però, altri studi che indicano come in generale gli antagonisti dell’angiotensina II possono essere una strategia terapeutica per prevenire o correggere le disfunzioni erettili in pazienti con ipertensione.

Come vede la questione è aperta.

Detto questo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questi temi, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/231-farmaci-e-interventi-che-possono-danneggiare-la-sessualita-maschile.html

Altri suggerimenti infine li può trovare anche sul mio libro: Disfunzioni sessuali maschili. Guida alla scoperta delle cause e delle terapie , Edizioni del Cerro - Pisa.

https://www.unilibro.it/libro/beretta-giovanni/disfunzioni-sessuali-maschili-guida-scoperta-cause-terapie/872551

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore. Quindi se ho capito bene dottore in caso assumessi solo il Losartan (poi bisogna vedere il dosaggio) il rischio di problemi di erezione sarebbe basso?
[#3]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,8k 1,2k 1k

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio