Utente
Sto valutando di assumere la finasteride, il dermatologo mi ha detto che è esente da effetti collaterali, ma guardando online ho visto il contrario.
Un endocrinologo che conosco e il medico di base mi hanno sconsigliato di assumerla ad esempio, ma qui sono opinioni.
Ho visto però che ad alcuni non causa effetti collaterali, ad altri invece sì e possono essere anche permanenti, ed è quello che più mi preoccupa.


Ho letto che potrebbe creare problemi a chi ha un basso livello di androgeni di base, è possibile?


Ci sono dei valori da controllare prima dell'assunzione per fare un confronto durante il trattamento (dato che si parlerà di un trattamento cronico per 20 anni o più) per vedere se ci saranno variazioni?


E' in qualche modo possibile capire a priori se potrà causare problemi?
Oppure devo rischiare facendo un salto nel vuoto?

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

non vi è alcun modo possibile "capire a priori se la finasteride potrà causarle problemi...

Si legga questo mio articolo:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/2452-finasteride-effetti-collaterali-sulla-sessualita-e-sulla-fertilita-maschile.html

Detto questo si ricordi ancora che comunque sempre la visita medica specialistica diretta rappresenta il solo strumento per poterle dare poi eventualmente un’indicazione clinica precisa e corretta.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2] dopo  
Utente
Di visite mediche come ho scritto ne ho già fatte.

Ho il letto il suo articolo, la ringrazio parla dello studio che avevo già letto dell'università di Trieste. Nel suo articolo si parla di sospensione periodica del farmaco, che è comunque inutile qualora si verificasse la sindrome post finasteride.

Per quanto riguarda le visite mediche:

1) C'è il dermatologo che mi riempirebbe di finasteride fino a scoppiare e secondo lui non causa nessun problema. Naturalmente lui vede la questione sotto il suo punto di vista. Quindi alopecia = terapia = finasteride. Cosa che dirà a tutti. Ho parlato anche con altri dermatologi via email, sono tutti dello stesso parere, per loro la sindrome post finasteride è una invenzione del web.

2) Poi un endocrinologo che conosco mi ha detto che secondo lui il DHT è un ormone importante e inibirlo (sempre secondo lui) causa problemi.

Posso provare a sentire 200 medici e fare 3000 visite ma alla fine qui si va a opinioni e sembra ci sia parli di schieramenti come a una partita di calcio. Si capisce poco.

Dato che ho una cultura scientifica e so l'inglese ho letto diversi studi medici, e anche uno italiano stamattina. Secondo quello italiano proprio sulla PFS modifica in anche modo permanente l'equilibrio ormonale anche dopo la sospensione.

Questo è lo studio letto stamattina: http://www.associazionevittimefinasteride.org/wp-content/uploads/2017/05/LIVELLI-DI-STEROIDI-NEUROATTIVI-E-CARATTERISTICHE-PSICHIATRICHE-E-ANDROLOGICHE-IN-PAZIENTI-POST.pdf

Qui ci sono gli studi citati dalla fondazione della PFS:

https://www.pfsfoundation.org/publications/

Se devo essere sincero + che i sintomi della sfera sessuale (ci sono sempre viagra, cialis, e levitra e volendo anche il testosterone esogeno) mi preoccupavano gli eventuali sintomi psichiatrici, dato in tanti studi parlano della modifica di neurotrasmettitori causati dall'inibizione del DHT (secondo lo studio letto stamattina la finasteride inibisce sia il l'alfa reduttasi 1 e 2). Si parla anche di depressione maggiore indotta dalla finasteride e di suicidi, e vite rovinate. Fare cilecca credo sia l'ultimo dei problemi della finasteride...

Da quello che ho capito ad alcune persone (non so se la comunità scientifica ha capito il perchè) la finasteride fa dei danni mentre ad altri no. Non c'è modo di sapere a priori se questo farmaco può fare danni se non provare a prenderlo e vedere come va?

Io per esempio ho un testosterone totale molto alto che è anche oltre i 1.000 ng/dl a volte. Dato che l'inibizione dell'alfa 5 reduttasi aumenta il Testosterone, la maggiore conversione in estrogeni potrebbe portare a una soppressione del mio asse ipotalamo-ipofisi? Se faccio queste domande al dermatologo di sicuro non mi sa rispondere perchè va fuori dal suo.

E' sicuro ad esempio che un profilo ormonale come il mio con un testosterone alto non possa causare problemi di questo tipo?

[#3]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Nessuno oggi è sicuro di nulla sul tema complesso legato all’assunzione della Finasteride.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#4] dopo  
Utente
Mi può dire almeno quali analisi mi consiglia di fare prima dell'assunzione durante per monitorare che sia tutto a posto?

Non ho alcuna patologia e non assumo nessun farmaco. L'unica mia premura è di monitorare parametri ormonali (e non) durante l'assunzione per evitare che si creino dei problemi

[#5]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non ci sono test sicuri che permettano di valutare a distanza gli eventuali effetti negativi di una terapia anche a bassi dosaggi di finasteride.

Faccia comunque, se consigliato anche dal suo andrologo di fiducia, un dosaggio preliminare del Testosterone, del DHT ed un esame del liquido seminale.

Ancora un cordiale saluto
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#6] dopo  
Utente
Ho letto da qualche parte che nella sindrome da post finasteride pur risultando i valori ormonali nella norma ci sono dei problemi con LH e FSH che risultano più bassi.

Come le dicevo ho già eseguito diverse volte il testosterone è sempre alto. variava dai 700-800 ng/dl ai 1053 (valore più alto) ng/dl.

Il DHT era a 584 pg/ml range 300-1200

Esistono terapie per la sindrome post finasteride nel caso? Oppure se viene si può solo sperare che passi da sola?

[#7]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non ci sono al momento terapie mirate se non l’indicazione di sospendere il prodotto e sperare nella scomparsa dei sintomi.

Ancora un cordiale saluto
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/