Presunta fimosi o balanopostite

Salve, scrivo per un breve consulto, sono da poco andato da uno specialista in andrologia per una presunta fimosi (che in realtà diverso tempo addietro mi era stata diagnosticata da un dermatologo), tale andrologo mi ha riferito che non si tratta di fimosi ma di semplice pelle attaccata al glande, ha provato a fare forza cercando di staccare ma a causa del dolore ho dovuto far interrompere tale pratica, lui mi ha riferito che comunque dovrò fare così e staccarla con forza e che potrebbe uscire sangue, vengo adesso alla domanda: è possibile che avvenga una cosa del genere?
Ovvero un'attaccatura della pelle che avanza progressivamente sul glande (per fortuna lentamente) e che quindi va staccata di forza con quasi certezza di lesioni?
(tra l'altro senza dirmi poi cosa poterci mettere per evitare infezioni ulteriori visto che la diagnosi fornita è una presunta balanopostite per la quale dovrò fare il tampone del glande)
Ringrazio anticipatamente quanti risponderanno, sperando che possiate risolvere i dubbi appena esposti, buona giornata
[#1]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 14,6k 420 2
Caro lettore
dopo una infiammazione del glande e del prepuzio si possono determinare delle adesioni che possono impedire un corretto scorrimento del prepuzio sul glande e determinare dolenzia e disagio nei rapporti
cercare di eliminare tali aderenze è possibile, anche ambulatoriamente, dopo una anestesia locale con semplici creme o spray
dopo di che vedere se il fenomeno si ripresenta
in questi casi può essere utile una semplice circoncisione
cordiali saluti

Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio