Utente 101XXX
Gentili dottori buonasera, sono una signora di 53 anni che dopo 4 interventi subiti nell'arco di 9 anni,
mi sono posta una domanda che purtroppo io non potrò mai rispondere, se non chiedendo a Voi.
Ho subito 2 interventi in un ospedale, tiroidectomia in anestesia totale e riaperta in anestesia locale per aderenze alla deglutizione e devo
dire che l'anestesia è stata tranquillamente sopportata da entrambi i casi. In un altro ospedale ho subito l'intervento al tunnel carpale in
anestesia locale e l'asportazione di un polipo all'endometrio con la totale.
La mia domanda è, perchè nell'ospedale dove ho fatto il tunnel ecc. ho avuto fortissimi bruciori (insopportabili)
nell'iniettare l'anestetico, (anche in vena) mentre nell'altro è andato tutto tranquillo?
Esistono diversi tipi di anestetico,magari un po' allergica, oppure una semplice coincidenza?
Gradirei molto saperlo per escludere l'ospedale x in un eventuale futuro intervento......
Vi ringrazio anticipatamente per la Vostra cortese attenzione!

[#1] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Buongiorno
innanzitutto, l'anestetico locale non si inietta in vena (se non in casi particolari, che non è il suo).
In effetti l'anestetico locale, non tamponato (Lidocaina), mentre viene iniettato da una sensazione di bruciore insopportabile per pochi secondi.
La possibilità quindi è che i due Centri abbiano usato due tipi diversi di anestetico locale (tenga conto però più o meno tutti gli anestetici iniettabili "bruciano").
Se fosse stata allergia avrebbe avuto segni e sintomi del tutto diversi.
Buona giornata
Dr. GUIDO GUASTI

[#2] dopo  
Utente 101XXX

La ringrazio molto per la Sua risposta....... Buona giornata anche a Lei.