Utente 284XXX
Buongiorno, lo scorso Dicembre dovevo essere operata per l'alluce valgo con un'anestesia locale fatta all'altezza caviglia.
I farmaci utilizzati sono stati: Naropina, Soldesam, Fentanest. Alla prima iniezione, non so di quale visto che mi sono stati somministrati tutti e tre, sento come un flash al cervello e svengo. Dalla cartella clinica leggo che la frequenza cardiaca scende quasi sino a 30. Me la fanno rialzare con un medicinale. Niente operazione e rimango in stato simil comatoso per alcune ore con forte mal di testa e capogiri. Riprendo a stare piu' o meno bene dop 24 ore. Non so darmi spiegazione. Potete aiutarmi anche in vista di una nuova operazione? Grazie

[#1] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Buonasera
difficile dare una spiegazione con dati così approssimativi, ma il fatto che abbia avuto un abbassamento della frequenza cardiaca così importante fa pensare ad una Sindrome vaso-vagale.
Capita spesso ed è legata soprattutto allo stato emotivo con cui i pazienti si approcciano all'intervento. Basta infatti semplicemente la puntura della cute per dare un riflesso parasimpatico (riduzione della frequenza).
I sintomi sono fame d'aria, giramento di testa con perdita di conoscenza e calo improvviso della pressione arteriosa (responsabile della sincope).
Se ECG ed esami (soprattutto gli elettroliti e la glicemia) sono nella norma non vedo problemi per affrontare a breve l'intervento sempre in anestesia locale.
Una blanda preanestesia e una premedicazione con Atropina eviteranno il ripresentarsi del problema.
Buona serata
Dr. GUIDO GUASTI