Utente
Buonasera, Sono un ragazzo di 21 anni, soffro di ansia da svariati anni e di extrasistoli con tachicardie varie non ancora diagnosticate con esami Holter, ma che farò tra pochi giorni.
Sono un ex fumatore e pratico una vita molto sedentaria per lavoro.
Volevo dire che è da quando è iniziata più o meno l'Estate che avverto uno strano aumento di extrasistoli e tachicardia, soprattutto al minimo sforzo come per esempio uscire di casa, camminare o stare in piedi un po' più a lungo, inoltre si associano anche disturbi quale stanchezza, tremori, debolezza, e raramente bisogno di prendere più aria.
Ho molta paura che il mio cuore si fosse ammalato improvvisamente a soli 21 anni, premetto che le extrasistoli a casa mi vengono al 90% in meno rispetto a quando sono fuori casa, anche al solo stare con altre persone e camminare magari o anche solo stare fermo.
La cosa che mi turba di più?
Il fatto che per una rampa di scale da 3 piano io avverta una modesta "fatica" che però svanisce progressivamente e non perdura per più di 15 minuti circa, ma che in quel lasso di minuti mi lascia con tachicardia, palpitazioni, fiato corto, caldo e qualche extrasistole.
Mercoledì devo eseguire un Holter Cardiaco delle 24h, mi chiedevo se tali sintomi corrispondessero ad una patologia cardiaca "improvvisa" e se l'Holter potesse evidenziare possibili problemi coronarici/cardiaci comunque.
Spero di essermi espresso il più chiaramente possibile riguardo ogni dettaglio.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
L' holter serve a verificare il ritmo cardiaco durante le 24 ore.
Se vuole ce ne faccia sapere l'esito

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta dottore..

Volevo farle una domanda riguardo un dubbio, praticamente io avverto numerose extrasistoli quando cammino o sto semplicemente fermo in piedi ma SOLO fuori casa aumentano di frequenza, quando ad esempio sono con altre persone o da solo, poco importa, ma ho notato che fuori casa aumentano tanto. Forse potrei soffrire di agorafobia? Una forte ansia negli spazi aperti che appunto mi causa un aumento dei battiti con extrasistolia? Oppure esiste una correlazione con qualche disturbo del ritmo? Non mi spiego proprio come mai aumentino di frequenza in tale situazione...

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Probabilmente ha azzeccato la diagnosi :
Agorafobia

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Cercherò dopo di aver eseguito tale Holter ed aver documentato quante e il tipo di extrasistoli, di seguire un "percorso" con un buon psicoterapeuta. Chissà, magari troverò risposte finalmente ai miei problemi e perché no, la fine di tali disturbi che si ripercuotono sul cuore, si spera almeno. Le farò sapere stesso in questo consulto l'esito dell'Holter se le potrà far piacere.

Cordiali Saluti...

[#5] dopo  
Utente
Buonasera dottore, l'Holter Cardiaco è stato ufficializzato per l'8 Luglio, in realtà mi avevano detto per il 12 ma oggi stesso mi hanno chiamato per tale notizia. Dottore nell'attesa volevo chiederle se numerose extrasistoli durante i rapporti sessuali fossero "normali", mi capita spesso di avvertirne appena inizio ad affaticarmi diciamo o quando l'eccitazione arriva ad un certo grado... È abbastanza imbarazzante, però volevo avere un chiarimento a riguardo visto che si parla comunque di "sotto sforzo" e la cosa mi preoccupa un po' onestamente. Le farò sapere per l'esito dell'Holter comunque, grazie ancora per la disponibilità.