Utente 418XXX
Salve gentilissimi dottori.
Sono qui a scrivervi e a chiedere un vostro consulto riguardo la stenosi valvolare polmonare della mia bambina.
Volevo chiedere maggiori delucidazioni riguardo gli ultimi 2 referti post valvuloplastica.
Il 5 aprile mia figlia è stata sottoposta a valvuloplastica percutanea con stenosi severa 90 mmhg. Questo quando dice il referto prima dell operazione: cavita cardiache non ingrandite, ventricolo destro moderatamente ipertrofico, conservata cinesi biventricolari, stenosi valvolare polmonare con Dmax 80-90mmhg.
Al controllo dopo 2 gg dall intervento il referto dice: cavita cardiache normali, buona cinesi ventticolari, non istruzioni all efflusso destro Dp post VPP 20 mmhg PROSSIMO CONTROLLO DOPO 1 MESE.
Il 5 giugno quindi dopo un mese il referto dice: non ostruzione all efflusso destro Dp post- VPP 28MMHG, durante pianto. Assenza di veramente pericardio cavità cardiache normali. Prossimo controllo tra 2 mesi.
Dopo avervi elencato gli ultimi 2 referti post intervento vorrei chiedervi come mai il gradiente è risalito di nuovo a 28?? Il fatto che nel referto c'è scritto "durante pianto" il pianto influisce sul risultato della visita? Il dottore dopo l operazioni mi aveva assicurato che mia figlia E GUARITA. E possibile che l operazione non ha risolto il problema è che la mia bimba stia andando incontro a una ristenosi? E se fosse così in cosa andremo in contro?? Sono molto preoccupata riguardo quest ultimo referto e pertanto vi prego di darmi una risposta. Vi ringrazio anticipatamente e resto in attesa di un vostro riscontro.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Si il pianto influenza la pressione polmonare e pertanto non vedo motivo di preoccupazione alcuna.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza