Utente 384XXX
Buonasera, sono un uomo di 58 anni che il 19/6/2019 a causa di forti dolori al petto si è rivolto al pronto soccorso e dopo esami e visite è stato portato in sala operatoria con la seguente diagnosi: infarto acuto miocardio. Diagnosi di dimissione: Sindrome coronarica acuta (Stemi anteriore) trattata con PTCA primaria ed impianto di due DES su IVA e ramo diagonale. Successiva PTCA + DES su coro dx. A controllo dopo 10 giorni ho effettuato Ecocardiogramma color -Doppler con il seguente esito:
Ventricolo sinistro di normali dimensioni endocavitarie con lieve incremento degli spessori parietali a livello del setto interventricolare. Ipoconesia della parete anteriore medio-apicale e del setto anteriore medio-apicale con funzione sistolica globale conservata (FE 55%). Parametri di funzione diastolica indicativi di normali pressioni di riempimento. Ventricolo destro normale per dimensioni e cinesi. Normali dimensioni atriali. Normali dimensioni del bulbo aortici e dell’aorta ascendente prossimale. Valvola aortica tricuspide con problemi flussimetria. Lieve rigurgito mitralico in valvola morfologicamente normale. Minima insufficienza tricuspidale, PAPs non stimavile. Vena cava inferiore di normalibdimensioni, collassabile. Non versamento pericardico. Conclusioni: ottima ripresa della funzione sistolica ventricolare sinistra dopo STEMI anteriore.
Posso sapere dopo quando tempo dall’infarto si esegue la prima prova da sforzo?
Grazie!

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
solitamente entro il terzo mese.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 384XXX

Dottore, io ho avuto l’infarto il 19/6 ed il cardiologo vuole sottopormi alla prova da sforzo entro la prima settimana di settembre.Parlando con un altro cardiologo mi ha detto che è troppo presto e farla si rischia di ottenere un falso positivo e quindi si rischia di finire nuovamente in sala operatoria per ripetere coronografia.
Lei cosa ne pensa?
Grazie

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Che sono sciocchezze senza senso
A volte si ripete anche dopo un mese dalla Ptca.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 384XXX

Grazie!

[#5] dopo  
Utente 384XXX

Dottore posso sapere in effetti a cosa serve concretamente la prova da sforzo?Grazie

[#6] dopo  
Utente 384XXX

Buongiorno, con l’ecocardiogramma si vede se gli stend stanno posizionati bene e che funzionino bene?Chiedo questo in quando ieri l’altro ho fatto una visita cardiologica un ECG con ecocardiogramma ed il cardiologo ha detto che andava tutto ok e che il cuore aveva ripreso la funzione al 60%.Stamattina mi sono svegliato con un dolorino alla scapola sinistra con riflesso al petto(sto dormendo con aria condizionata accesa rutta la notte)e la cosa mi sta dando un po’ di preoccupazione.
Grazie e saluti

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
No gli stents non si visualizzano con l'ecografia.
Il dolorino che lei riferisce non e' certo su base cardiaca

Si tranquillizzi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente 384XXX

Grazie!

[#9] dopo  
Utente 384XXX

Dottore mi appello nuovamente alla Sua preparazione, cortesia, pazienza e gentilezza per chiederle un consiglio.Poiche’ da quando ho avuto l’infarto 19/6 e l’inserimento dei 3 stent non sto più bene: ho sempre dolore al petto, nervoso, paura che mi rivenga nuovo infarto.Mi potrebbe consigliarmi come poter risolvere il problema? Esiste un esame a cui posso sottopormi per controllare che tutto vada bene?Sono stato da psichiatra che mi sta curando farmacologicamente e sto sottoponendomi due volte a settimana a sedute di psicoterapia ma non riesco a stare bene come prima.
Confido in Lei
Grazie

[#10]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
No so che farmaci le abbia prescritto lo psichiatra, ma le garantisco che stara' meglio.
E' solo un problema piscologico che superar' come tutti

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#11] dopo  
Utente 384XXX

Xanax 0,50 mattina e sera e xanax 0,25 a pranzo.

[#12]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
L' Alprazolam e' un buon ansiolitico.
Il miglio farmaco e' pero'..... il tempo.
Man mano che si allontanera' dall'evento acuto progressivamente stara' meglio

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#13] dopo  
Utente 384XXX

Grazie dottore Lei è veramente un Professionista come, purtroppo ce ne sono pochissimi!!!!Nonostante non la conosco di persona riesce a darmi molta fiducia.Non fa mai studio a Napoli?Al momento ho paura di prendere il treno altrimenti verrei volentieri da Lei per sottopormi a visita medica.
Grazie ancora per la pazienza che sta dimostando nei miei confronti.
Grazie di cuore!

[#14]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Lei non ha bisogno di me.
E' curato benissimo.
Esca, cammini e sorrida.

Tutto e' passato

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#15] dopo  
Utente 384XXX

Grazie, ma purtroppo non riesco!!!!
Ho sempre paura che mi ritorni e questa volta non riesco a salvarmi!

[#16] dopo  
Utente 384XXX

Dottore buonasera, nel leggere vari consulti su Medicitalia, hi letto una risposta che ha dato uno specialista ad un paziente che mi ha fatto preoccupare non molto.Secondo il medico: Recentemente si è evidenziato che gli stent medicati (ovvero impregnati di sostanze che ritardino la formazione della restenosi) se si sospende la terapia anticoagulante (Plavix, Tiklid, aspirina, ...) si rischia che si chiudano completamente in maniera acuta.... , quindi era meglio se a me mettevano gli stents non medicati?
Perché hanno deciso di mettermi quelli medicati?
Non si può fare più niente adesso?
Grazie

[#17] dopo  
Utente 384XXX

Dottore buonasera, ieri ho fatto la prima prova da sforzo(dopo infarto del 19/6/2019) presso una struttura ospedaliera, con questo risultato:
Bruce:Complessiv Durata esercizio 07:51
FC max:144 bpn 88% di max prevista 162 bpm FC a ruposo :65
PA max:189/80 mmHg Press a riposo 110/70 max DP:24120 mmHg*dom Max carico:10,00 METS
massima variazione ST:-0.17 mV/s in1 ESERCIZIO STADIO 3 07:29 Aritmia:A:9,ESV:3 ESVP:9
Indice. ST/FC:0,51?uV/bpm
Interruz.esame:Affaticamento del paziente(NON HO DETTO CHE NON CE LA FACEVO PIÙ)!
Sommario:ECG a riposo:normale.Capacita’funzionale:corrispondente all’eta’.Variazione FC sotto sforzo:bradicardia da farmaco.Variazione PA sotto sforzo:A riposo:normale-variazione normale.Disturbi tipo angina pectoris:nessuno.Aritmia:nessuna.Variazione tratto ST :nessuno.Impressione complessiva:Prova da sforzo normale.
Riassunto:Test ergometrico, massimale, interrotto al II stadio,condotto in assenza di wash out farmacologico, negativo per sintoni e significative alterazioni del tratto ST ai valori di DP raggiunti.
Ho anche rifatto ecocardiogramma ed ho notato che a differenza del precedente(fatto presso altra struttura),risulta diverso nei seguenti punti:
FE:50% e la cinetica segmentaria con l’indicazione dei livelli basale è diversa.
Posso avere un Suo parere in nerito?
Grazie ancora

[#18]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
ha eseguito una test normale, cher non dimostra segni di ischemia ( sotto farmaci..)

cominci ad uscire e camminare

la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#19] dopo  
Utente 384XXX

Dottore scusi e per quanto concerne il valore FE diverso dell’ecocardiogramma?
Grazie ancora

[#20]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
la EF varia costantemente a seconda per esempio della frequenza, della quantità di liquidi ingerita, etc.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#21] dopo  
Utente 384XXX

Dottore buongiorno, con tali risultati, posso riprendere ad uscire con il mio cagnolino Maltese fuori misura(pesa 9 chili) e tira molto?Posso anche riprendere a giocare con lui e quindi prenderlo in braccio?( oppure alzare 9 chili possa farmi male)?.
Grazie

[#22]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
ma certo

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#23] dopo  
Utente 384XXX

Grazie.
Dottore ma Lei a Napoli non fa mai studio?
Mi farebbe piacere essere seguito da Lei.

[#24]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
no visito solo in ospedale a Pisa.
arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#25] dopo  
Utente 384XXX

Grazie
Buona domenica

[#26] dopo  
Utente 384XXX

Dottore, da quando ho avuto l’infarto(19/6/19), non ho più avuto rapporti sessuali in quanto ho paura che possa venirmi un infarto.Dopo quando tempo posso riprendere ad avere rapporti sessuali senza correre alcun rischio?La prima volta occorre qualche accorgimento?
Grazie

[#27]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
dopo una settimana dall infarto.
è dopo,tre giorni dall angioplastica.
nessun accorgimento con il,partner abituale

è la,prima cosa che spiego ai miei pazienti

vada tranquillo
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#28] dopo  
Utente 384XXX

Vorrei fare solo una constatazione:
Ma perché i medici non sono tutti uguali?
Alcuni dovrebbero fare un corso per gestire il paziente!
Ribadisco Lei è un professionista TOP!
Devo trovare il modo di venire a Pisa per sottopormi ad una Sua visita e farmi togliere i mille dubbi e preoccupazioni che ho!
Al momento mi è venuto,tra le altre cose, la paura di viaggiare!
Grazie!!!!!!

[#29]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
lei deve avere il coraggio di buttarsi di nuovo nella vita.
le farebbe solo bene al cuore

un caro saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#30] dopo  
Utente 384XXX

Grazie!!
MAGARI RIUSCISSI A FARLO!!!!!

[#31] dopo  
Utente 384XXX

Buongiorno dottore, dopo un attacco di diarrea con molte scariche avvenuto giovedì ho assunto 3 compresse di imodium(prima 1 e poi 2) dopodiché aono stato per 5 giorni senza defecare.Stamattina, anche se poco, sono riuscito.Ho notato che da quando sto assumendo tutti i medicinale per infarto,stents,pressione e colesterolo, sto soffrendo di stipsi.Puo’essere la combinazione del zotia da 10 mg e totalip da 20 mg che assumo giornalmente?
Non ci sarebbe un’alternativa?
Grazie

[#32]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
l alternativa è bere due litri di acqua e mangiare ad esempio Kiwi.
quei farmaci sono troppo importanti per lei

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#33] dopo  
Utente 384XXX

Dottore cosa ne pensa Lei della riabilitazione cardiologica, potrebbe aiutarmi a superare tutte queste mie paure ed ansie?
Grazie e buona serata

[#34]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
doveva averla già eseguita da tempo.
lei deve fare una vita normale

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#35] dopo  
Utente 384XXX

Il cardiologo che mi tiene in cura non è d’accordo e quindi non vuole prescrivermela!
Grazie

[#36]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
quindi che devo fare?
devo pagare un killer per ucciderlo?

andiamo è suo diritto

arrivedeci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#37] dopo  
Utente 384XXX

Chiedo scusa se l’ho fatta innervosire!
Grazie e buona serata.
Mi scusi ancora.

[#38] dopo  
Utente 384XXX

Dottore buonasera, finalmente stasera, dopo quasi tre mesi, volevo cercare di avere un rapporto sessuale con mia moglie.Sempre per paura del cuore, ho preferito che mi masturbasse.Ho raggiunto l’orgasmo ma dopo aver euaculato, nel pulirmi con la carta igienica, ho notato che dal pene mi è uscito del sangue vivo.Urinando, non c’ Presenza di sangue ma, pulendomi esce del sangue dal pene.
Potrebbe dirmi cosa può essere?Sono molto preoccupato.
Grazie anticipatamente

[#39]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
posti il suo quesito in urologia

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#40] dopo  
Utente 384XXX

Grazie

[#41] dopo  
Utente 384XXX

Dottore buongiorno, sono riuscito a contattare un urologo il quale mi ha riferito che tale problematica è causata dalla astensione dei rapporti per molto tempo che mi hanno procurato una prostatite.Secondo Lei è possibime.Comunque mi ha
Detto di prendere Fluimucil 600(1 al giorno x 10 giorni).Posso prenderli oppure interferiscono con tutte le medicine che prendo per il cuore?Grazie

[#42]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Certo che lo puo' assumere, anche se non vedo come possa il Fluimucil cirare una eventuale prostatite (la diagnosi e' semeiotica...cio' occorre visitare il paziente ed eseguire l'esplorazione rettale..)


Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#43] dopo  
Utente 384XXX

Anche io ho fatto la stessa considerazione all’urologo.Ho sempre saputo che ik Fluimucil è per i bronchi ma lui asserisce che comunque essendo un fluidificante, va bene anche per l prostata(boh)!.
Grazie sempre

[#44]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
senza parole.

la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#45] dopo  
Utente 384XXX

Infatti, non so se assumere il medicinale o cambiare urologo.Ho provato a leggere un po’ di notizie in rete e pare che effettivamente qualche urologo lo prescriva per tali patologie.
Grazie

[#46]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Come le ho detto la diagnosi di prostatite si esegue visitando il paziente.
Cordailita'
cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza