Utente
Buona sera,
Profilo generale: maschio,37 anni,sportivo non agonista,185 cm per 85 kg di peso,buon profilo lipidico,nessuna malattia pregressa, nessuna familiarità, fumatore moderato,valori pressori normali:130-120/80-70

In seguito ad ECG da sforzo riporto risultato: nessun sintomo,test massimale.dai 150 W sottoslivellamento orizzontale significativo del tratto st fino a 2,7 mm,rapida riduzione del sottos livellamento nei primi 3 min,regressione completa in 10 min.
Test positivo per ischemia silente ad alto carico.

Data età e stato di forma generale il cardiologo si sente di escludere una malattia coronarica.sostiene un probabile falso positivo.
Dopo colloquio con responsabile della struttura si procede la settimana seguente con un eco stress

Risultato eco stress: significativo sottoslivellamento del tratto st al picco(2,3mm)cinetica regolare del ventricolo SX
Esame interrotto a 250 W per esaurimento muscolare. Test negativo per ischemia inducibile.

Il cardiologo mi rassicura dicendomi che non ritiene necessario procedere oltre,sostenendo che se vi fosse una sofferenza coronarica avrebbe visto una alterazione della cinetica del ventricolo.

Chiedo quindi,nei limiti delle possibilità offerte dal servizio,un secondo parere.
Può trattarsi di un falso positivo?
Considerando che l'esame segue un periodo di fortissimo stress emotivo può tale stress aver influito,in qualche modo,sul risultato?
Sono necessari ulteriori controlli o eventualmente la ripetizione degli stessi negli anni a seguire?


Gentilmente ringrazio

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Guardi lei e' giovane ma non giovanissimo, e per di pu' fumatore. Ha un ECG da sforzo (che io non ho visto )descritto come positivo.

Dal momentoi che lei fa sport esegua per cominciare una scintigrafia miocardica da sforzo.

Ma smetta di fumare, altrimenti sono esami inutili

arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Grazie per l'intervento.
Quindi mi pare di capire Lei sia in disaccordo con il collega che valutava l'eco stress sufficiente per escludere ischemia,nel mio caso.

Torno a ringraziarLa

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
esatto.

buona sera..

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza