Utente
Buongiorno, sono un uomo di 40 anni, peso 76 kg e da circa 5 anni soffro di Tachicardia ben controllata con Lobivon 1 c. Negli ultimi 8 mesi però sono iniziati dei sintomi molto differenti da quelli che avevo quando soffrivo di Tachicardia. Sento come se il cuore sfarfugliasse per pochi secondi, dopodichè, quando ho episodi leggeri, sento solamente una vampata di calore sul collo ed un brevissimo stordimento, quando invece gli episodi sono più forti, a questo si aggiunge una sensazione di torpore e disorientamento (come se stessi per perdere i sensi). Questi ultimi episodi ne sono capitati solo 4 da marzo dell'anno scorso ad oggi. Gli episodi più leggeri sono circa 1 o 2 al mese. Iniziano e finiscono di colpo e durano non più di 4 / 7 secondi.
Recentemente ho eseguito ECG Holter ed ECO. Questi i risultati:
ECG Holter:
o Ritmo sinusale stabile normofrequente
o Normale escursione della FC
o Rare extrasistole sopraventricolari in un caso in coppia - un bev isolato non precoce

ECO:
o Insufficienza Tricuspide minima
o Aorta ascendente di dimensioni ai limiti superiori alla norma a livello dei seni di Valsalva (35mm)
o Nessun'altro elemento significativo

Il Cardiologo che mi tiene in cura, ritiene, per i tipi di sintomi, di procedere per sicurezza con una SEF, al fine di escludere unaa Fibrillazione Atriale che spesso non viene rilevata dagli Holter o dalle ECO. Sarebbe molto gradito un vostro parere, tenendo conto che mi pare di capire che gli esami siano tutti negativi.

Grazie mille

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Ma quale SEF...!!!

Non c'e' alcun sospetto di f.a. parossistica e lei si farebbe sottoporre ad un intervento con cateteri dentro il cuore , , cosa non priva di rischi ovviamente.

ma per cortesia

Ha un holter normale con episodi di palpitazioni momentanee.
Ci mancherebbe anche eseguire uno studio elettrofisiologico in questi casi..


Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la celere risposta. Effettivamente l'idea di farmi arrivare al cuore con dei cateteri non era il massimo...

Cordiali saluti