Utente
Buongiorno,
È da una settimana che soffro di tachicardia. I primi giorni mi sembrava anche di avere un peso al petto, sono andata in farmacia e il dottore mi ha dato delle gocce (Val Bia Pas), un po' mi tranquillizzavano e quei sintomi scomparivano quando ero impegnata a fare altro.
Sono andata dalla dottoressa qualche giorno dopo e dato che i battiti erano ancora accelerati ho fatto gli esami del sangue per il ferro, la tiroide ed i globuli.
I risultati sono stati perfetti tranne i granulociti neutrofili superiori alla norma(66,2%)
I linfociti inferiori (27,1) ed altri valori un po' sballati, ma siccome ho un po' di raffreddore la dottoressa ha ipotizzato fosse per quel motivo.
La tachicardia però non passa, a volte mi fa male la testa, mi sento debole e vedo un po' offuscato, ma leggermente.
Sono preoccupata perché tutti dicono che potrebbe essere una reazione all'ansia, ma io ho sempre retto tutto benissimo e non so che esami fare.

[#1]  
Attivo dal 2007 al 2020
Gentile Signorina,
mi scusi: ma lei che cosa intende per battiti accellerati o tachicardia?
In termini concreti: quanto è elevata questa frequenza che la preoccupa?
Ce la faccia sapere, così le potremo rispondere più puntualmente.
Cordialità,
Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente
96-100

[#3]  
Attivo dal 2007 al 2020
Allora lasci stare ogni timore.
E' un problema ansioso ed è l'ansia che va curata, non il cuore.
Cordialità.
Dott. Caldarola.

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille per il consulto, ora che ho sentito un altro parere sono molto più tranquilla.

[#5]  
Attivo dal 2007 al 2020
Bene.
Cordialità,
Dott. Caldarola.