Utente
Gentili dottori vengo subito alla domanda..Stavo armeggiando con una luce led da scrivania composta da sei led piccoli alimentata a 220 ma sicuramente verso i led depotenziata da una scatoletta comtente un inverter. Stavo sbucciando i fili vicino aalla zona led ed ho preso una bella scossa al pollice destro. Ero seduto e con scarpe di gomma ma lo stesso ho preso la scossa é stata bella potete ma non credo sia stata una 220. Ho staccato subito il.pollice ed é passato. Ho letto su jnternet che scosse possono portare ad una fibrillazione atriale che a sua volta puo portare a un abbattimento della pressione fino addirittura al decesso. Tutto é accaduto una settimana fa volevo sapere se un eventuale fibrillazione causata da scossa dura nel tempo e bisogna provvedere onsi riaolve da sola. Un sintomo che avverto é il fattto di sentirmi un po fiacco da allora con le braccia leggere tipo senza forza. Grazie per le risposte ed eventuali ed ulteroori spiegazioni sull argomento.
DIMENTICAVO é possibile avere danni permanenti al sistema nervoso?

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
No guardi , la folgorazione semmai può portare ad una fibrillazione ventricolare , ma o questo succede immediatamente oppure non succede.
Dato Che lei sta digitando su una tastiera debbo dedurre che lei sia vivo e che quindi non abbia avuto alcuna fibrillazione ventricolare

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore credevo che con una scarica elettrica si attivasse questa fibrillazione per poi durare nei giorni. E al sistema nervoso? Possibilitá di danni? So che l elettricita passa per il corpo entrando da un punto ed uscendo da un altro pasa do.per il.sistema nervoso, lungo la.strada che percorre cosa succede?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Vede o i danni ci sono immediatamente ad esempio emorragia cerebrale ( attraverso un meccanismo un po' difficile da spiegare qui in poche righe...), oppure fibrillazione ventricolare o arresto respiratorio, oppure non succede niente.

Quindi si tranquillizzi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille dottore. questa fiacchezza allora e' dovuta ad altro insomma piu' che altro come una mancanza di forza nrelle braccia e avambraccia. Mi farebbe piacere leggere il meccanismo che provocherrebbe emorragia cerebrale.
Grazie comunque in ogni caso.

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Quando si e' sottoposti ad una scarica elettrica a lungo si ha la contrazione massiva di tutti i muscoli scheletrici e la compressione quindi di tutte le arterie ch decorrono tra i fasci muscolari.
Ne risulta un'aumentata pressione in tutto il rimanente tratto arterioso che non viene compresso e quindi ad esempio nel cervello con conseguente possibile rottura di vasi arteriosi.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente
Grazie, molto strano questo meccanismo ossia le arterie compresse sono piu' protette rispetto a quelle che non lo sono. Sono i muscoli a proteggerle?
Ulteriore domanda che alimentazione avere per rafforzare ed elasticizzre arterie e vene?

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Se sono compresse non possono fissurarsi
Per ritardare L invecchiamento inevitabile delle arterie occorre camminare almeno un ora al giorno e mantenere i valori di colesterolo sotto i 200 mg/dl. Non fumare
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente
quindi dottore per quanto riguarda le arterie possiamo solo conservarle bene? non esiste un qualche nutriente per rinforzarle? Sono costituite da proteine? Non si rigenerano a livello cellulare?

[#9]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Se esistesse qualcosa i ricchi della terra non morirebbero come noi tutti mortali, ed alla stessa eta', piu' o meno.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza