Utente 493XXX
Buongiorno
dopo una lunga attesa ho finalmente eseguito la coronarografiaprescrittami, anche perchè dovrò subire un intervento di enucleazione di una neoformazione renale robot/assistita, e il medico ha insistito per fare prima l'esame. Trascrivo il risultato:
Coronaria sin: TC corto, privo di lesioni angiograficamente significative - IVA liev.calcifica al tratto prossimale;stenosi lieve 20% al tratto prossimale - Cx irregolarità parietali lievi al tratto prossimale.
Coronaria dx : Cdx: stenosi lieve 20%calcifica, ostiale
Conclusioni: Stenosi lievi di IVA prossimale, Cx prossimale, C.Dx. ostiale.
Indiririzzo terapeutico: terapia medica. Conclusioni finali: Circolo coronarico privo di lesioni angiograficamente critiche. TC: corto, privo di lesioni angiograficamente significative. IVA. lievemente calcifica al tratto prossimale, stenosi lieve (20%) al tratto prossimale. Cx: irregolarità parietali lievi al tratto prossimale. C.Dx. stenosi lieve (20%) calcifica, ostiale.
Il chirurgo ha detto che per sicurezza dopo l'operazione sarò trattenuta in terapia intensiva per un giorno o due. Quello che gentilmente Vi chiedo è di sapere come è la mia situazione(mi hanno detto buona) e se la terapia intensiva è un eccesso di prudenza o se è veramente necessaria.
Grazie per una Vs. cortese e come sempre sollecita risposta

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Ha una coronarografia consona all'eta'.
La UTI mi pare eccessiva, ma meglio essere prudenti
Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 493XXX

Vorrei sapere se questa situazione può comportare le alterazioni riscontrate dal test da sforzo che ho fatto (ed ho riportato tempo fa) e per il quale era stata richiesta la coronarografia, o se potrebbe esserci qualche altra concausa. Grazie

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lemodeste alterazioni coronariche segnalate alla coronarografia non spiegano i segni di ischemia segnalati alla prova da sforzo.
Per completezza perttanto e' consigliabile una scintigrafia miocardica da sforzo sia per valutare la reale presenza di ischemia che la eventuale estensione delle aree ischemiche.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza