Utente
Coronaria sinistra. TC ATEROMASICO. IVA di calibro discreto e ridotto territorio di distribuzione (si esaurisce prima di raggiungere la punta), diffusamente ateromasica, presenta due stenosi brevi ravvicinate minori o uguali al 50% a valle del I diagonale e I settale, seguite da un breve decorso intramiocardico al tratto medio-distale II I diagonale di calibro discreto e lungo decorso, presenta stenosi minore o uguale al 50% al tratto ostio-prossimale. Cx di buon calibro al tratto prossimale si riduce notevolmente di calibro a valle di un voluminoso e precoce primo marginale, presentando a tale livello stenosi breve dell'85% ed é quindi occlusa poco più a valle all'interno di stent precedentemente posizionato; tardiva opacizzazione di un esile ramo per il margine ottuso. Un circolo eterocoronarico opacizza tenuemente e tardivamente il tratto distale della coronaria destra.
Coronaria destra.
Di calibro discreto occlusione trombotica poco dopo l'origine; flusso TIMI 0 a valle.
ANGIOPLASTICA SU CORONARIA DI DESTRA CON TRE STENTS MEDICATI.
Ottenuta ricanalizzazione del vaso con flusso TIMI II-III e buon risultato angiografico in corrispondenza degli stents; persiste incompleta opacizzazione del tratto distale di IVP.
Gradirei la traduzione della mia coronarografia, per me incomprensibile, con l'indicazione della gravità della situazione innanzi descritta dalla stessa e la riabilitazione da effettuare. Ancora, se sono necessari ulteriori accertamenti (prova da sforzo, tac, ecc.).
Grazie

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
la sua situazione coronarica non è brillante nonostante gli stent.
lei non indica alcuna altra notizia...è iperteso, fuma? ha avuto infarti? è diabetico? che farmaci assume? a quando risale questa coronarografia? quando ha messo gli stent?

ma lei pensa che siamo dei veggenti?

con questo la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
La coronarografia risale a due mesi fa. Ho avuto un precedente infarto alla coronaria sx nel 2003. Iperteso, assumo bisoprololo, triste 5, blilique, cardioaspirina e atorvastatina.

[#3] dopo  
Utente
I 3 stent risalgono a due mesi orsono

[#4]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
la situazione coronarica è piuttosto seria come le,avranno detto , quindi segua attentamente la,terapia prescritta cammini almeno un ora al giorno , eviti di ingrassare., mantenga i valori pressori sotto i 130/80 mmHg, e d il colesterolo totale sotto i 200 con LDL inferiore a 100
do,per scontato che lei ovviamente non fumi

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#5] dopo  
Utente
I valori da lei indicati sono sotto controllo. Vorrei sapere cosa significa che la situazione è seria. Che tipo di attività posso svolgere, professionalmente e fisicamente?

[#6] dopo  
Utente
È invalidante?

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
ha una malattia coronarica grave, anche se parzialmente ricanalizza ta. cerchi di camminare almeno un ora al giorno.
per cio che riguarda la sua professione dal momento che non me l ha detta non posso,esprimermi

la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente
Sono un avvocato

[#9]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
sarebbe gradito un buonasera, grazie, etc...
l educazione non è obbligatoria qui ma gradita.

detto questo il quadro coronarico da lei descritto parrebbe quello di un paziente diabetico o forte fumatore.
In ogni caso è stato ben trattato con PTCA e stents e la terapia è ben impostata .
non so assolutamente niente della sua funzione contrattile perché non ha postato,il referto ecografico

con questo la,saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#10] dopo  
Utente
Preg.mo dott.
Il grazie l’avevo anteposto come avrà avuto modo di leggere.
Cordialità

[#11] dopo  
Utente
Buongiorno,
in considerazione della particolare gentilezza delle risposte ricevute, tuttavia generiche ed incomplete, gradirei consulto di altro medico.
Cordialità