Utente 493XXX
Buongiorno,

qualche settimana fa ho iniziato a percepire il battito cardiaco a riposo in maniera abbastanza intensa (percepibile appunto), in particolare la sera a letto. Allorchè ho consultato il mio medico di base il quale mi ha auscultato (non rilevando particolari "rumori" ha detto) e misurato la pressione (risultata 135/85 o come dice lui "border line"). Mi ha quindi consigliato un Holter pressorio 24h che ho eseguito, e di cui ho riportato i risultati complessivi nel topic (ancora grazie per le risposte!!):

https://www.medicitalia.it/consulti/cardiologia/627270-risultato-holter-pressorio.html

Il medico ha preso nota dei risultati senza fare particolari commenti (ormai il mio medico è diventato più un burocrate che un dottore... sigh!!) se non i classici (e sempre utili) consigli: "dieta ipocalorica, ridurre sale, camminare".

Ora io, specialmente la sera (cioè i momenti in cui c'è più silenzio) a letto prima di dormire e nella fase di inizio sonno continuo a percepire un battito intenso (non come frequenza del battito, ma proprio come intensità... più appoggiandomi sul lato sinistro che sul destro) il chè mi dà abbastanza da pensare, dato che prima di poco tempo fa non l'ho mai percepito così (ho letto che si dice che si ha "concitazione cardiaca"... mi corregga se baglio)

Per completezza riporto nel seguente link le foto dei grafici/misurazioni effettuate dall'Holter, se avrà la cortesia di valutarli;

1) GRAFICO: http://oi67.tinypic.com/2wrqgjc.jpg

Aggiungo dicendo che non fumo, non bevo, max 1 caffè al giorno, faccio sport amatoriale (calcetto 1 volta settimana, bico o camminata 1 volta settimana). Modesto sovrappeso (4/5 kg). Non sono una persona ansiosa (anche se questo battito qualche preoccupazione me la sta creando)

Mi consiglia qualche ulteriore esame per caso (ecg, ecc.)?

GRAZIE

Paolo

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi

28% attività
20% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2012
Il suo medico non ha fatto particolari commenti perché la situazione non li richiedeva. Come le ha già spiefato il dott. Cecchini, non c'è nulla di preoccupante, e bastano le norme igienico-dietetiche suggerite sia dal suo medico che dal dott. Cecchini.
Il fatto he lei "avverta" i battiti è dovuto alla sua ansia.
E mi lasci dire che il suo medico (che ingiustamente lei taccia di essere "solo un burocrate") ha fatto esattamente quello che un BUON medico deve fare. Rioscontrata una pressione arteriosa ai limiti alti della norma le ha prescritto un Holter pressorio per verificare se fosse elevata. Riscontrato che non c'era niente di grave, le ha raccomandato di fare un po' di attività fisica in più e ridurre il sale nella dieta... Preferiva uno che le avesse prescritto una pastiglia subito?
Dr. Chiara Lestuzzi
Cardiologia, Centro di Riferimento Oncologico (CRO), IRCCS, Aviano (PN)

[#2] dopo  
Utente 493XXX

Innanzitutto la ringrazio per la risposta.

No, assolutamente... non intendevo offendere nessuno (nè la categoria, nè il mio medico curante, che ammiro, nonostante sia diventato col tempo più "segretario" e con sempre meno "bedside manner"). Solo qualche spiegazione in più non farebbe male, dato che un buon medico è anche attento alla "psicologia" del paziente... cmq posso anche capire che dopo decine e decine di pazienti visitati un medico possa anche "irrigidirsi" diciamo così. Chiusa parentesi.

Ok, allora. Cercherò di controllare questa ansia (anche se ripeto non mi ritengo una persona particolarmente ansiosa) e vediamo come va !

La ringrazio ancora Dott.ssa.