Utente 498XXX
Buongiorno, sono un uomo di 50 anni.
Da un mese circa, mi capita di sentire il cuore battere con frequenza irregolare, evento accompagnato da un irrigidimento del collo accompagnata da una forte pressione agli occhi , naso, fronte e capogiro.
Il tutto dura non più di 7-8 secondi, durante i quali perdo parzialmente la vista.
Non ho dato troppa importanza a ciò, classificando il tutto come determinato da un po'di tensione, ma mi sono preoccupato qyando, ieri mattina, durante la colazione, credo di aver perso i sensi per qualche minuto.
Dico credo, perché ricordo che improvvisamente non sapevo dove fossi, chi fossi, non riuscire a vedere se non tutto fortemente sfocato, respiravo a fatica, poi pian piano la vista e tornata, ho visto la tazza della colazione rovesciata, il latte versato sul tavolo sul tavolo, ma io non ricordo nulla.
Non saprei a chi rivolgermi, anche perché, nonostante questi attacchi siano sempre più frequenti, passato tale momeno, poi mi sento di nuovo normale.
Grazie per il tempo dedicato.
Buona giornata

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
deve eseguire urgentemente un Ecg ed un holter.
avverta immediatmamte il suo Medico
se non lo trovasse si rechi al pronto soccorrso.

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 498XXX

La ringrazio,
In effetti ho sottovalutato la cosa, semplicemente stavo attendendo che tutto si passasse da solo.
La terrò informata,
Ancora grazie.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Vada in pronto soccorso

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 498XXX

Buongiorno,
ho seguito il suo consiglio, mi sono recato al pronto soccorso e, dopo una visita ed un ECG, mi hanno ricoverato.
Dicono che il cuore passa da un battito regolare a forti accelerazioni, di durata di una 10 di secondi, per poi rallentare di colpo.
Mi hanno anticipato che probabilmente dovrò assumere delle pastiglie per rallentare il battito cardiaco ed eventualmente di un pace-maker per evitare che rallentino eccessivamente.
Io spero comunque che il tutto passi così come è cominciato: da solo.

Una domanda, in dovessero inserirmi un pace-maker potrò comunque andare in montagna in alta quota? (6000mt ed oltre) o incorrerei a dei rischi?
Grazie per tutto