Utente 499XXX
Salve, da alcuni anni ho scoperto di soffrire di pressione bassa. Dopo circa un anno da quando è avvenuto l'ultimo abbassamento sintomatico di pressione, recentemente mi è capitato un altro episodio, ma questa volta temo di aver individuato un preciso fattore scatenante: io e la mia amica eravamo ad una festa patronale in città, era fatta sera, faceva caldo (intorno a 25°) ed era piuttosto affollato. Dopo aver fatto un giro su una giostra, abbiamo dovuto mangiare qualcosa in fretta per poi raggiungere i suoi genitori ad un certo orario, perciò abbiamo preso entrambe un panino e un estathé e li abbiamo consumati mentre camminavamo a passo svelto tra la gente. Arrivati all'incontro, la mia amica dice di avere la nausea e di star sudando e ha un mezzo conato di vomito (ma non vomita). Io so di sentirmi bene con lo stomaco (non sento di avere la nausea), ma guardando l'espressione e il colorito verdognolo della mia amica, penso che lei stia per vomitare e questo mi spaventa perché temo che, vedendola, verrà da vomitare anche a me. (Ho sempre avuto, sin da piccola, la fobia del vomito, ma non ho mai reagito così a qualcuno che avesse la nausea). A questo punto provo i sintomi tipici dell'abbassamento di pressione: mi gira forte la testa, si abbassa l'udito, provo un leggerissimo senso di nausea, la vista si appanna, divento pallida. Mi siedo a terra per poco, provo a rialzarmi, ma visto che mi sento di svenire, mi stendo e alzo le gambe. Con un po' di acqua e zucchero mi riprendo subito, pur restando un po' spossata.
Vorrei sapere se il mio episodio sia di tipo ansioso (non credo sia un vero attacco di panico, perché ne ho avuto qualcuno 3 anni fa per stress e il sintomo principale erano tremori incontrollabili e improvvisi).
Riporto gli altri episodi rilevanti di abbassamento di pressione avuti in passato:
-dopo una mattinata al mare, mi sono sentita male nel bagno dell'hotel, dov'ero chiusa con mia madre, e mi sono dovuta stendere;
-un pomeriggio d'estate, dopo aver dormito, ho iniziato a guardare un film catastrofico e la visione di una donna con le convulsioni mi ha fatto girare la testa, offuscare la vista, impallidire, ecc. così che mi sono allontanata dal computer e, sedutami sul divano, sono svenuta per alcuni secondi. Avevo anche una forte nausea e paura di vomitare.
-L'anno scorso, mentre facevo esercizi in palestra, ho iniziato ad avere giramenti di testa, abbassamento della vista e nausea, così sono corsa in bagno per sciacquarmi con acqua fresca e stendermi: ho ripreso colore e mi sono ripresa.
Vorrei sapere se ci possano essere altri fattori scatenanti, oltre al caldo e allo sforzo fisico, a determinare questi episodi, in particolare l'ultimo raccontato. Dovrei preoccupare di curare la mia fobia del vomito, che raramente influenza così tanto la mia vita? Vorrei capire cioè se la paura di vomitare sia causa o sintomo del malessere.
Mi scuso per essere stata prolissa e ringrazio di cuore per la consulenza.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
mi pare da cio che scrive e da come lo,scrive che lei abbia una notevole componente ansiosa.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza