Utente 498XXX
Salve a tutti, sono un ragazzo di 24 anni, non faccio sport e pratico una vita molto sedentaria, fumo parecchio circa 18 sigarette al giorno ma da quando ho avuto questi problemi che andrò ad elencare sto cercando di smettere in tutti i modi. Premetto che sono un soggetto molto ansioso e ipocondriaco. Una sera mentre guidavo ho avuto un episodi che mi ha spaventato parecchio, il cuore ha iniziato a battere fortissimo pensavo che stesse per esplodere, ho avuto anche un senso di sbandamento. Faccio la visita dal mio medico e gli dico che sto prendendo del potassio che forse non dovevo prendere, perché per mio errore ho sbagliato a leggere una prescrizione, e invece di prendere il magnesio Marino ho assunto potassio. Il mio medico disse che molto probabilmente poteva trattarsi di questo. Da allora però ho il terrore, tanto è vero che ho avuto più di un attacco di panico e di ansia sempre con forte tachicardia. Il medico per togliermi ogni dubbio mi ha prescritto una visita cardiologica che con un ecografia al cuore e un tracciato, tutto ok non è uscito nulla di anomalo, neanche extrasissoli. Questa circa un mese fa. In tutto ciò però ogni tanto sentivo di avere comunque i battiti accelerati tanto che ho misurato più di una volta la pressione e i battiti e sempre intorno ai 130/110 la massima e la minima 83/80 con battiti 73. In più soffro anche di reflusso gastroesofageo e disse il mio medico che la tachicardia può essere anche portata da quello. Ieri però ho fatto delle scale, parecchie e subito dopo una salita e ho sentito il cuore a mille il fiatone e mi girava un po' la testa, (prima avevo fumato). Non so se sia normale o meno. Con la visita che ho fatto potrei stare tranquillo? Ho controllato anche le coronarie e la aorta addominale è stanno bene. Non so cosa pensare, mi sto precludendo qualsiasi sforzo per paura. Sento sempre un peso al petto, ma il mio medico dice che che è dovuto al reflusso e all'ansia. Chiedo un parere vostro vi prego.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Smetta di fumare e le passerà tutto , riducendo il rischio di infarto , ictus e di cancro

Arrivederci

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 498XXX

Ok dottore per il resto posso stare tranquillo? Ha qualche consiglio su come poter smettere perché le sto tentando tutte.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Basta che lei pensi come sarebbe la sua vita se rimanesse paralizzato, oppure se dopo L infarto non riuscisse a far L amore.
Tutto qui

Se non smette significa che non ha alcuna paura in realtà

La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza