Utente
Buongiorno...vi chiedo inanzitutto scusa per il mio lessico povero e la ma ignoranza nell'argomento ma non sono diplomato, sono un ragazzo padre o meglio lo sono stato e da parecchi anni che lavoro( faccio il commesso in un centro commerciale Vulcano Buono vicino Napoli.). Le mia preoccupazioni sono sopratutto legato a mio figlio di 12 anni che come me in passato, è amante del basket. Ultimamente ho sentito parlare di un argomento che per quanto sia tragico e poco chiacchierato fra la gente. Si sente spesso dire che , anche molti giovani si sentano poco bene e caddano a terra mentre fanno gli sport. Nessuno ne parla, nessuno s'informa e nessuno mette in palestre e campetti quei macchinari a corrente che ho letto salvino le vite. Quando ci lascio Morosini nei bar, ma anche il cardiologo dove porto mi figlio disse chebm nessuno deve preoccuparsi perchè sono eventi rari e legati a problemi che singolaramente uno tiene. Con il passare dagli anni su Tgcom si leggono sempre più queste notizie e in Italia questa malattie colpisce 60000 persone ogni anno. La domanda che non solo la mia ignoranza ma l'ignoranza di tante persone è...chi deve preoccuparsi? anche mio figlio? che ha tutte le prove sottosforzo buone? anche io? che nonostante non mi visiti spesso non ho malattie al cuore o in generale ? anche il mio babbo ? che ha 70 anni suonati e fuma? Questo evento viene portato da altre malattie, da cibi, da ste maleteddissie sigarette , da sforzi mentre si fa sport? Come dobbiamo agire a questa cosa sottovalutata in primis da questi scarsi medici che abbiamo?

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
La morte improvvisa puo accadere a chiunque, inclusi i miei figli. Pur a cuore sano.
Evento raro ma che accade 200 volte al giorno . Una volta ogni 9 minuti.
Al momento l'unica difesa e' la diffusione dei defibrillatori e delle manovre di rianimazuione.
La prevenzione, per la morte improvvisa, serve a poco o nulla.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Grz della risposta. Andiamo di male in peggio, nell'agro nocerino sarnese (16 paesi) non abbiamo mai sentito parlare di sta cosa...nella mia cittá c'è solo un dispositivo tra l'altro chiuso a case manco ci fossero i segreti della NASA. Mi scusi ma allora tutti i cardiologi compreso il mio amico che visito mio figlio 3 mesi fà prima che iniziasse un torneo di basket m'ha preso in giro o forse è un ignorantone pure lui, m' ha riso in faccia quando gli parlai di questo argomento manco gli avessi parlato del colera. Quidni secondo lei devo chiedere di metterne uno nel centro commerciale dove lavoro e uno pure in casa? a anche nelle case dei miei cari che non hanno nessun problema...la gente mi prende in giro ma qui c'è poco da ridere...ovviamante se non ne mettono uno dove gioca mio figlio li prendo a sberle...che paese..

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
La legge italiana prevede L OBBLIGO del defibrillatore negli impianti sportivi
Se non ci fosse chiami i NAS
Io cerco di farli
Mettere anche nelle scuole e nei centri commerciali cinema teatri discoteche dove non è purtroppo obbligatorio al
Momento

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Quindi voi cercate di farli mettereandando a parlare di comune in comune spiegando cosa sia questa cosa ?

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Non cerchiamo di farli mettere.
Li mettiamo e facciamo corsi gratuti alla popolazione.
Se vuole dia un'occhiata al mio sito che e' dedicato proprio a questo

www.cecchinicuore.org

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente
Complimenti veramente...siamo in Italia e di gente brava come voi se ne parla poco. In Italia si parla pochissimo di queste cose... e io non capisco come tante persone me compreso ho viaggiato in treni, in pullman e sono andato anche per tanti soldi al mare in luoghi lontani da ospedali e senza queste attrezzatture. Ma poi cosa fanno? mettono 200000 di estintori....quindi cosa consiglia di fare e che stile di vita fare per abbassare un pochino il rischio ? e poi un altra cosa io purtroppo sono anni che vado dal cardiologo ch'è un mio vecchio amico di famiglia lui ha sempre portato ironia su questo problema come se mio figlio fosse immortale e immune...lo cambio oppure lo tengo giusto per farci visitare e poi per cose più serie chiedo consulti ad altri?
Un saluto

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Chi scherza sulla morte improvvisa , specie se medicino peggio cardiologo è un imbarazzante incompetente

La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza