Utente
Buongiorno Dottori, chiedo questo consulto perchè mi capita di portarmi questo dolorino alla sinistra del petto ogni qualvolta qualcuno o qualcosa mi fa incavolare sul serio, ad esempio oggi Mercoledì mi porto ancora il fastidio derivante da un'incazzatura risalente a Lunedì, si tratta di un dolore non particolarmente forte ma comunque ben presente, che si attenua col passare del tempo, ma basta ripensare per un attimo alla causa del mio nervosismo o della mia arrabbiatura che subito torna a farsi sentire in maniera più chiara. Vorrei consigli in merito, se sia ad esempio il caso di sottopormi ad accertamenti in ambito cardiologico, o se magari si tratta di una somatizzazione di natura ansiosa o altro ancora in base alle Vostre esperienze e conoscenze. Grazie e buon lavoro.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Lei è un uomo di mezza età del quale non conosco i fattori di rischio
Esegua in ecg sotto sforzo massimale

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta Dott. Cecchini. Sono normopeso pratico regolare attività fisica, non fumo e le ultime analisi eseguite meno di tre mesi fa non hanno evidenziato valori fuori norma. Eseguirò l'esame che mi ha consigliato e Le farò sapere.

[#3] dopo  
Utente
Rieccomi Dottore ho seguito il suo consiglio e questa mattina mi sono sottoposto ad un ECG da sforzo al cicloergometro. Le riporto fedelmente il referto: Maschio di 41 anni normopeso ed allenato. Non Fumatore. Esame massimale: negativo per deficit della riserva coronarica. Non angor. Non turbe del ritmo. curva pressoria e fase di recupero regolari. Doppio prodotto=23400. Mets al picco=16.1. Grado di dispnea massima=7/10 della scala di borg modificata.
Capisco da me che è tutto ok, ma Le chiedo cosa fare e come considerare quel dolore toracico che è motivo di questo mio consulto qualora (come credo) dovesse ripresentarsi, e se sia il caso di fare altri accertamenti. Grazie e buon lavoro.

[#4]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Con una prova da sforzo massimale e negativa mi tranquillizzerei.
Esegua se mai, con il consenso del suo Medico curante, una Rx del torace in due proiezioni

Arrievderci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#5] dopo  
Utente
Grazie Dottore.