Utente
Buonasera sono una donna di 38 anni che da circa 10 soffro di ansia, cominciando con delle sporadiche tachicardie una volta al mese. Tutto questo è notevolmemte aumentato con gli anni stress ritmi di vita irregolari e purtroppo fumatrice (circa 10/15 al g) . Nel 2015 una sera mi sono recata in pronto soccorso perché non mi passavano più. Ricoverata per la presenza di sindrome di Brugada in famiglia. Effettuati vari esami ECG ECOCARDIOGRAMMA HOLTER DELLE 24H E PROVA DA SFORZO. Sono stata dimessa con la seguente diagnosi: Cardiopalmo anamnestico in paziente con familiarità per Brugada. terapia xanax che già prendo da qualche anno 8 gtt matt e 8 sera. Successivamente ho contattato un altra Cardiologa che mi ha consigliato l ablazione data tachicardia atriale ectopica. Ora la domanda che vorrei porvi è che da buona ansiosa penso di essere sempre sul punto di morte e ogni volta che me ne viene una mi agito e le faccio diventare 100. I dottori mi hanno confermato che le mie non sono pericolose e ci potrei convivere a vita ma ora le reputo davvero invalidanti. Un circolo vizioso. Vorrei davvero sapere se non rischio davvero nulla o se è meglio intraprendere questa ablazione. Ringrazio

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
lei non rischiano proprio nulla .
una terapia antiaritmica le sarebbe utile per levare i sintomi che lei riferisce, tanto fastidiosi che banali .
La Saluto


cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta rapida e rassicurante. L ' antiartmico l avevo già provato ma mi dava problemi di pressione bassa e l aritmologa me l ha tolto anche perché non lo considerava indipensabile per la mia situazione. Magari chiederò di provarne un altro. Grazie mille
Buona serata

[#3] dopo  
Utente
Buonasera Dottore volevo chiederle un altro parere dal momento che ho deciso di prendere in mano questo mio disturbo e il cardiologo mi ha fatto fare ecocardiogeamma e holter delle 24 h dove per fortuna non è stato rivelato nulla di grave o importante. Lo stesso mi ha prescritto 1/4 di Almarytm 100mg matt e sera dopo 3 giorni sono stata da lui a fare ecg, andava bene ma subito dopo mi sono comparse penso per l agitazione le aritmie e il dottore me le ha volute vedere in diretta su ecg. Mi ha aumentato la dose a mezza compressa matt e mezza sera. Sto prendendo questa dose da venerdi sera ma sono ancora piena di aritmie e giovedi ho altro ecg. Volevo un suo parere se possibile. Grazie

[#4]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
direi che dovrebbe ripetere un holter

L ecg dura poche decine di secondi

Tenga conto che se fuma ovviamente le aritmie aumentano , cosi come aumenta notevolmente il rischio di infarto, ictus e cancro
arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#5] dopo  
Utente
Buonasera dottore vorrei farle una domanda riguardo ad un farmaco. 2 mesi fa mi è stata prescritta la flecainide 1/2 compressa ogni 12 ore, dopo 2 mesi il cardiologo me l ha sospesa perché inefficace e da sabato ho iniziato con i 5mg matt e sera di Procorolan. Ho passato una notte da incubo con vampate di caldo e brividi e con una strana sensazione in petto nonostante i battiti mi sembravano regolari. È possibile questo effetto collaterale? Io non ho preso il farmaco oggi e domani chiamerò il dottore ma ho un agitazione oggi....la Ringrazio

[#6]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Non so perché le siano stati prescritti tali farmaci.
cosa aveva evidenziato l ultimo Holter ?

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#7] dopo  
Utente
Per la tachicardia citata nei mess precedenti. Benigna e non pericolosa ha detto il Cardiologo ma per me molto fastidiosa. Con la flecainide non ho ottenuto nessun beneficio con il procorolan si ma la notte ho avuto i sintomi che le ho descritto. È una fase iniziale del farmaco o è anomala? Holter ecocardio ecc tutto sempre ok.

[#8]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Mi pare che sia come sparare con le cartucce da cinghiale alle zanzare...

BAsterebbe che lei smettesse di fumare che la frequenza si abbasserebbe sensibilmente, oppure piccole dosi di beta bloccante, farmaco del tutto maneggevole.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso