Utente
Buongiorno, comprendo che il titolo del consulto può tralasciare una certa dose di ansia ma posso confermare che non è così.
Il mio nome è Maurizio e sono un odontoiatra della città di Cesena, da circa due anni avverto sporadiche extrasistoli che in periodi di stress si intensificano, decido di fare una visita cardiologica con eco e test da sforzo che non rilevano anomalie apparte un blocco incompleto di branca destra.
Applico un Holter che rileva 22 bev è un episodio di tachicardia atriale sostenuta di 1 minuto circa con frequenza di 170 bm è una breve FA di 30 secondi terminata spontaneamente.
Ho effettuato un dosaggio degli ormoni tiroidei, studio elettrofisologico che non è stato possibile indurre l aritmia (non riuscivano a trovare il focus aritmico) e una cardioRM perché nel test da sforzo ho avuto una coppia ventricolare e anche codesta non ha rilevato anomalie.
Lo scorso giorno andavo un po’ di fretta ed ero in moto, improvvisamente sento una lieve pressione al petto e si innesca una tachicardia rapida e a tratti irregolare durata 20 secondi.
Ho seguito vari convegni di. Cardiologia perché anche nel nostro mestiere dobbiamo avere una infarinatura generale per motivi medico -legali oltre che di responsabilità su paziente.
Poiché è appurato che ho sia aritmie atriali registrati all Holter e sia ventricolari (coppia registrata al test da sforzo) nonostante la negatività di tutti gli esami, in quanto L aritmia che ho avuto potrebbe trattarsi di una torsione di punta ventricolare? chiedo ciò perché so che quest aritmia può avere un andamento irregolare come nel mio caso.
Grazie e cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
lei non può essere un Medico
è se malauguratamente lo fosse le converrebbe riprendere gli studi di Medicina dall inizio.

la torsione di punta come dovrebbe sapere si ha una solamente volta nella vita ....l ultima perché è mortale e non va e viene.

Mi meraviglio che un laureato in medicina non sappia queste cose che si studiano al terzo anno ...

la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Mi scusi ma perché mi offende ?
Non sono medico ,sono laureato in odontoiatria e protesi dentaria e la cardiologia si studia poco ,anzi esiste solo un esame di medicina interna che comprende anche cardiologia ,poi nel post laurea si seguono dei convegni per tutelarsi (anestesia e canalopatie ,prolasso della mitrale e terapia antibiotica eccetera ..)
Detto ciò magari posso accettare che mi sono espresso male nel raccontare la mia vicenda ma sottolineo che non sono medico ma dentista ,secondo lei che aritmia ho potuto avere ?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
quindi lei NON è un odontoiatra come dice , ma un odontotecnico.
..non si vanti di titoli che non ha .

lei non ha avuto che banali extrasistoli

con questo la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Mi scusi ma credo che sta facendo confusione ,non sono odontotecnico .dal 1985 è stato Introdotto il corso di laurea in odontoiatria che dura 6 anni ed è simile alla laurea in medicina solo che è molto più improntato sulla parte orale più che sulla medicina generale ,il dentista oggi è laureato in odontoiatria anche se iscritto nell albo dei medici e dei chirurghi ma a differenza del medico laureato in medicina non si può fare diagnosi o curare patologie che non siano quelle orali .

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Spero quindi che lei non abbia mai un paziente in arresto cardiaco in studio dato cio che ha scritto

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente
Ammetto di essere ignorante in tale materia ,perdoni un ultima domanda :ma il run di Fa registrato nell Holter e molto raro in giovane età ?

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
mi invii pure i tracciati ed il referto dell Holter perché molto,spesso tali esami vengono letti in automatico e non in manuale , come faccio personalmente, portando quindi a falsi risultati
essendo una aritmia non comune alla sua eta il suo cardiologo sicuramente l avrà stampata e descritta nel referto

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente
Grazie per la possibilità.
Non ho i tracciati Holter ma solo il referto ,se vuole posso allegarlo .

[#9]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
me lo può inviare via mail a condizione che sia completo di dati anagrafici del paziente data e luogo della,struttura ,altrimenti per ovvi motivi medico legali non lo,prenderò neppure in considerazione .

Mail cecchinicuore@ gmail.com
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza