Ectasia aorta

Ho 52 anni peso 78 kg altezza 169, In seguito a angiotac ad ottobre mi è stata rilevata una "modica ectasia radice aortica 46, 7mm e aorta ascendente a livello biforcazione polmonare 41 mm". Da quello che ho letto su internet la dilatazione della radice per cui pensare ad un intervento è dai 55 mm e per l aorta ascendente dopo i 50 mm. È così? Ad aprile l eco fattami dal cardiologo parlava di lieve ectasia dell' aorta ascendente di 43mm senza specificare radice aorta o altro. Il cardiologo dice che devo stare tranquillo, che posso fare tutto e che devo fare un altra eco a distanza di 8-9mesi dalla prima. Mi interessa capire se le dimensioni della radice e della aorta così come scritto nel referto angiotac sono lontani dal prendere in considerazione intervento.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 80,9k 2,9k 2
Le ho risposto una decina di giorni fa allo stesso quesito e cosi anche un Collega Cardiochirurgo.
Cosa pensa che sia cambiato in cosi pochi giorni?

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Niente dottore volevo solo capire la differenza delle misure tra radice aorta e aorta ascendente a livello biforcazione polmonare e se le misure che inducano ad intervento siano diverse
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 80,9k 2,9k 2
Sono affidabili quelle dell'angio TC per motivi tecnici.
Cio' che pone all'indicazione ad un intervento non e' solo la misura in assoluto ma la velocita' di un'eventuale aumento dei diametri come la ha spiegato il Collega cardiochirurgo

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la pazienza, la sua risposta mi porta all' altro mio dubbio l angiotac ha misurato sia la radice 46,7 mm che l' aorta ascendente 41 mm a livello biforcazione polmonare e ha indicato quindi due misure, l eco del cardiologo parla solo dell' aorta ascendente con un valore di 43 mm. presumo che l'eco la radice non riesce a misurarla per cui la progressione sia della radice che del tratto ascendente lo di ha solo facendo a distanza di tempo di un altra angiotac. Sbaglio?
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 80,9k 2,9k 2
Esattamente , ha colto il segno

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore ma come può capire parliamo di argomenti che generano ansia

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test