Dolori petto sinistro braccio sinistro, schiena e collo

Buongiorno a tutti e buon anno nuovo.

Prima di tutto mi presento, sono un ragazzo di 25 anni, alto 1, 80 circa e peso 83 kg, sono un fumatore 10 sigarette al giorno circa.

Il 7 dicembre dopo cena ho cominciato ad avvertire dei dolori al petto sinistro che si irradiavano in parte al braccio sinistro, sentivo la necessità di eruttare e un senso generale di pesantezza in più mi resi conto che ero molto agitato e cercai di stare il più tranquillo possibile.
Il giorno dopo verso metà mattinata ho ricominciato ad avvertire gli stessi dolori, questa volta si irradiavano anche verso il mento e sentivo la parte sinistra del braccio un po’ più indolenzita, mi sono così recato al PS ma era tutto ok.
Il 10 dicembre sono andato dal cardiologo per effettuare un elettrocardiogramma ed era tutto ok.
Nei giorni successivi in alcuni momenti della giornata con durata variabile (da 5 min fino a 30/40minuti) continuavo a sentire la parte sinistra del petto indolenzita con un dolore tipo puntura a metà del petto (un po’ più sopra del capezzolo).
Avvertivo anche dolori (sempre a sinistra) che si localizzavano alcune volte sotto l’ascella, altre sulla spalla, altre volte soprattutto quando piegato tra lo sterno e le costole verso il fianco.
Sono andato dal mio medico di base e mi ha prescritto un gastroprotettore, l’ho assunto secondo le modalità ma ad oggi continuo a sentire dei dolori vari che vi elenco.
Dolore al collo e in alcuni casi senso di pesantezza alla testa, in alcuni momenti sento come un nodo in gola durante la deglutizione che scompare nel giro di 30 minuti dalla comparsa, fastidio spalla e braccio sinistro.
Quando guido sento il braccio sinistro indolenzito.
In alcuni momenti avverto una sorta di puntura verso la scapola sinistra ed alcune volte il dolore si irradia anche davanti sul petto.
Quando sono seduto è piegato tipo per studiare o scrivere al pc sento la parte sinistra inferiore del petto indolenzita.
Questi dolori non si presentano con regolarità e hanno una durata variabile.
ho prenotato una prova da sforzo in ospedale visto che fino a 4 anni fa la svolgevo ogni anno per ambito sportivo e quindi volevo ripeterla tanto per stare sicuri.
Chiedo un parere circa i vari dolori che sento in quanto non riesco a trovare una causa.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 71,9k 2,7k 2
sono dolori tipicamwnte non cardiaci ma osteomsjcolari.

è inutile tuttavia che faccia finta di essere preoccupato,per il suo cuore , @" momento che a 25 anni lei fuma e quindi Sa benissimo di essere a rischio di infarto ictus e cancro.

smetta oggi di fumare

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la tempestiva risposta.
Purtroppo il fumo è una dipendenza e in quanto tale non è facile smettere ma ho già ridotto il numero di sigarette. Ho notato che soprattutto quando sono fuori e fa molto freddo i dolori dietro la scapola si presentano con maggiore frequenza e intensita irradiandosi anche alla parte centrale della schiena sulla scapola destra della schiena e sul petto. Che tipologia di specialista sarebbe meglio contattare per un esame più approfondito ( ortopedico, reumatologo...?)
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 71,9k 2,7k 2
il suo Medico curante
arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore, ieri mi è sfuggito un altro aspetto. Ho un cardiofrequenzimetro che usavo qualche anno fa quando facevo sport. Ho notato che i miei battiti cardiaci a riposo variano tra un minimo di 75 bpm fino ad arrivare in alcuni casi ( sempre a riposo, seduto,sdraiato) fino a 110 bpm. Ho notato inoltre che i battiti passano nel giro di qualche minuto (3-4min) da un minimo di 75 per poi arrivare subito dopo qualche minuto a 95 e poi tornare a 80 e così via. Quando faccio delle normali passeggiate alcune volte i bpm arrivano a toccare max 120. I battiti medi nei vari giorni si attestano quasi tutti intorno ai 78-83 bpm, con frequenza massima pari a 130 in alcuni giorni.
Le volevo chiedere se fosse normale avere dei battiti a riposo che superino i 100 bpm in alcuni casi e se il fatto che i battiti variino tanto anche nel giro di pochi minuti sia normale. Alcune volte a riposo per alcuni momenti sento il cuore battere ( nel senso che riesco a percepire i vari battiti) inoltre ieri sera sentivo per due volte sentivo la testa pulsare.
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 71,9k 2,7k 2
totalmente variazioni normali
regali il cardiofrequenzimetro ad un ragazzino così ci si diverte e smetta di fare l anziano ammalato.

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio