Utente cancellato
Gentilissimo dottore, salve.
Mi trovo fuori per una vacanza di 3 giorni e essendo già partito con 37 di febbre, nella giornata di ieri la temperatura ha raggiunto i 38 gradi, di sera anche 38 e mezzo, avendo anche camminato tutto il pomeriggio di ieri.
Volevo farle presente che andando a misurare i battiti ho notato delle frequenza abbastanza accelerate, che hanno toccato anche i 145 bpm.
Premetto che a riposo le mie frequenze vanno dai 90 ai 96 bpm e che sono un tipo ansioso, che si lascia prendere dal panico anche per una febbre, e ieri sera stando a riposo sul letto i battiti toccavano i 120/130, forse un misto tra febbre e ansia che mi prende.
Lei capisce che trovandomi fuori casa la situazione per me si fa ancora più ipocondriaca.
In base a ciò che le ho spiegato, per quanto riguarda la frequenza cardiaca così alta, corro qualche rischio?
Cercherò di stare comunque a riposo e di girare il meno possibile, assumendo paracetamolo ogni 8 ore.
La ringrazio per la risposta

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Ma quale rischio? per cortesia...
Ha 27 anni con un po' di febbre.....

la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
584294

dal 2020
La ringrazio per la risposta dottote. Però ciò su cui vorrei particolare delucidazioni è se un’intera giornata trascorsa a camminare con battiti alti (120/130 con picchi anche di 145) possa essere pericoloso e possa far scaturire qualche aritmia, considerando anche la febbre! La ringrazio

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
MA figuriamoci.

La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
584294

dal 2020
La ringrazio dottore. Ci tengo a precisare che le frequenze da me riportate non sono frutto solo di paranoia ma sono frequenze attestate da un cardiofrequenzimetro molto affidabile e anche al polso da un mio compagno di viaggio infermiere. Oltretutto, un anno fa, una frequenza di tale portata di fu registrata anche ad un holter che feci, dove in corso di una crisi di ansia i battiti raggiunsero i 145. Ho seguito anche una cura per DAP che è servita a farmi stare bene per un annetto, infatti credo che tornerò a fare una visita psichiatrica.

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
ah allora se è l orologio al polso di un infermiere è sicuramente affidabile!

la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
584294

dal 2020
Dunque dottore nessuna preoccupazione per le frequenze sopra riportate? Posso stare tranquillo?

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
sono frequenze normali per una persona ipocondriaca come lei
Restituisca l orologio al suo amico e smetta di misurarsi la frequenza come un vecchio ammalato

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza