x

x

Episodi presincopali notturni/dormiveglia

👉Scopri come usare correttamente il saturimetro per misurare il livello di ossigeno nel sangue

Buongiorno.
Mi trovo costretto a scrivere qui per cercare di ottenere un secondo parere riguardo un mio problema che sto accusando da circa un anno e mezzo.
Mi chiamo Marco e ho 30 anni.
La tranquillità del mio cardiologo e tutti gli esami fatti pero non riescono a tranquillizarmi,
A volte penso di avercela fatta, ma poi quando il tutto si ripresenta, a periodi, mo buttò giù nuovamente e iniziò stare male...
Fortunatamente mi sto confrontando con varie persone della mia eta che hanno il mio stesso problema.
Mi capita nella dormiveglia dopo 15 20 minuti che mi corico.
Il tutto succede nel giro di 2 3 secondi...
Improvvisamente e come se tutto si spegnesse, testa vuota, vertigine e senso di mancamento.
la sensazione e orribile, e come se stessi per svenire, e dato che succede nella dormiveglia, tutto ciò mi sveglia... spalancò gli occhi e mi alzo seduto sul letto.
nel giro di pochi secondi tutto torna normale, tranne il cuore.
subito dopo tali attacchi percepisco i battiti leggermente irregolari e accellerati.
i numerosi holter non hanno riportato niente di anomale, tranne che per alcune pause di 3, 7 4 secondi... in 4 holter fatti in quest anno e mezzo e sempre risultata una pausa a notte di tale durata, e pochissime altre pause sotto i 2 secondi e 1 secondo.
Ho fatto 2 ecocolordopler, l ultimo risalente a dicembre, ECG negativo e toracico nella norma, insomma tutto negativo.
Dopo il primo holter e dopo tali esami mi e stato effettuato un sef "negativo"...
Ho 30 anni e un peacemaker non e assolutamente indicato mi viene detto...
Io inoltre chiedo a voi ciò CHe ho chiesto al mio cardiologo... ciò che percepisco a periodi... a volte niente per molto tempo e a volte 1 ogni due 3 giorno e altre volte anche 6 7 a notte... potrebbe essere Il momento in cui sopraggiunge la pausa?. . . il mio cardiologo pensa di sia da come mi ha fatto capire e come se devo convinverci... Devo davvero conviverci?. . . nessun farmaco o altro mi e stato mai prescritto... Ho chiesto di fare qualche esame per la sindrome di brugada.
ma non lo trovano necessario.
Perche percepisco tali sintomi?. . . Devo davvero conviverci... devo preoccuparmi?. . .
Ho conosciuto gente che hanno pause anche di 15 secondi ma sono asintomatici, altri prendono dei broncodilatatori mi pare di aver capito.
Nessuno ha un peace maker, al massimo dei recorder!. . . Quando si e sintomatici ho paura che possa essere un problema, anche se e tutto negativo... ho paura di dormire. Grazie già in anticipo per ogni risposta. So che non sono pazzo, e so che ciò che percepisco non e il frutto dell ansia...
Sono sensazioni orribili... cosa sono secondo lei, e se posso vivere sereno.
Grazie ancora
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 91.5k 3.2k 2
Iniziamo con il dire che le pause che lei indica sono del tutto fisiologiche e non comportano certo la,sintomatologia che lei riporta.
Lei non ha bisogno di alcun pace maker e di alcun loop recorder
Inoltre la Brugada non ha niente a che fare con tutto ciò che lei riporta.

Quindi si tranquillizzi


cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso