Utente
Buonasera,

quest'oggi pomeriggio intorno alle 16:00 iniziai ad avvertire un dolore nella parte superiore sinistra (in alto) della schiena e poi, appena mi sono steso nel letto, iniziai ad avere un dolore costante nel braccio sinistro (per intenderci dove il braccio è attaccato al corpo).
Adesso sono un po' agitato ed ho tachicardia e ho difficoltà a respirare a causa del dolore alla schiena e al dolore al braccio e sotto al braccio.

Ho preso l'Oki nella speranza che questi dolori passino.


Devo preoccuparmi?

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
paiono dolori di origine osteommuscolare comemad esempio una periartrite scapolo,omerale

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta.

l'Oki purtroppo non ha fatto molto effetto.
Il dolore diventa più forte ogni qualvolta respiro e quando espiro Il dolore cessa del tutto, e così via.

Il dolore è sempre localizzato a sinistra, soprattutto nelle costole di sinistra, e poi anche nel braccio sinistro e nella parte alta della schiena sempre nella sinistra.

All'inizio mi sono allarmato.

[#3] dopo  
Utente
Quindi posso stare tranquillo di non avere un infarto in corso?
Perché questa è la prima volta che ho dolori di questo tipo.

[#4]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Come le ho detto lei ha tipicamente un dolore muscolare

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#5] dopo  
Utente
Gentile dottore, grazie davvero per ogni sua risposta.
Il dolore che prima avevo era proprio di origine muscolare, infatti mi sono poi accorto che il dolore era presente solo quando respiravo o quando mi abbassavo o mi sdraiavo assumendo la posizione di sinistra.
Anche se ancora non è del tutto passato però adesso sto molto meglio.

Le volevo chiedere, visto questo periodo spiacevole, ho di nuovo ansia, difatti ho tachicardia con battiti a riposo che vanno dagli 80/90 e quando cammino o faccio qualcosa dai 90 ai 120, questi la mattina e il pomeriggio; verso la sera e di notte i battiti tornano regolari a 70.
Visto che si tratta appunto di tachicardia sinusale, cioè da ansia, devo prendere il Seloken che mi era stato prescritto a gennaio o posso tranquillamente non prenderlo e quindi, seppur fastidiosa, cercare di sopportare la tachicardia?

Perché se la tachicardia da ansia (sinusale) non fa danni al cuore allora preferisco non prendere i farmaci e cercare di tenere a bada l'ansia con la meditazione (a volte efficace) e con le tecniche di rilassamento.

Grazie ancora una volta per la possibilità di consulto. Una buona serata.

[#6]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Io sinceramente alla sua eta' eviterei i beta bloccante per delle cretinate come le sue.
E sono convinto che la sua fidanzata ne sarebbe contenta

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#7] dopo  
Utente
Era proprio quello che volevo sentire.

Quindi posso anche non prenderlo dal momento in cui la tachicardia sinusale è innocua, corretto?

Grazie e una buona serata.

[#8]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Non ne ha alcun bisogno

La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#9] dopo  
Utente
Buonasera Dottore,
stamattina ho fatto meditazione ed ho provato un'altra tecnica di rilassamento che si basa sul respiro e devo dire che sono stato molto bene e non ho avuto tachicardia.

Nell'arco di tutta la giornata, mettendo la mano al petto, ho controllato diverse volte se avessi o meno tachicardia e la cosa positiva è che i battiti erano del tutto regolari.
Ho notato però alcune volte, mentre avevo la mano appoggiata al petto, un rumore (non so se è il termine adatto - simile ad uno scricchiolio sincronizzato con il battito) dopo un battito e quest'ultimo scompare dopo che respiro.

Probabilmente il mio consulto Le risulterà insensato e senza senso, ed infatti può anche non rispondermi visto che ne ho chiesti troppi in questi giorni, ma la mia è sola curiosità dal momento in cui nel mese di gennaio feci un ECG e sono sicuro di non avere nessun problema cardiaco ma semmai lo è la mia ansia.

Quindi ribadisco che la mia è solo curiosità... sicuramente è qualcosa di normalmente fisiologico a cui prima non avevo fatto caso.

Grazie ancora una volta e Le auguro una buona serata.

[#10]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Guardi il cuore non scricchiola ....per cortesia.

con questo la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza