Utente
Buongiorno, ho effettuato elettro cardiogramma eco cardiogramma esami tiroide per attacchi di tachicardia che l’holter non ha evidenziato ma che l’orologio che ho sul polso ha registrato.
Di notte.
Durata 2O min battiti 210.
Il cardiologo mi ha inserito del betabloccante, il neurologo dei calmanti per tenere sotto controllo la mia ansia
Pressione normale tendente al basso
Ho effettuato nuovo consulto ieri
Da un aritmiologo che basandosi da analisi fatte e dal mio racconto mi ha consigliato l’ablazione per risolvere un problema di tachicardia parossistica che porterebbe alla risoluzione.
Naturalmente ora si che sono in panico... 55 anni e infinite visite tutte concluse con ansia
Quale è’ il suo parere?

Adesso prendo sotalex.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Spero che lei stia scherzando...

Cioe' lei sta dicendo che un aritmologo, senza avere eseguito un Holter che dimostri aritmie le ha proposto una ablazione?

Ma ha presente cosa signifcia 210 bpm..per 20 minuti .senza che lei se ne accorga?

Quegli orologini costosi sono simpatici ma non affidabili.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Non scherzerei mai su argomenti così seri
210 battiti per 20 minuti li ho avvertiti tutti procurandomi paura tremenda.
Ho pensato di registrare con l’orologio perché volevo mostrare che la tachicardia e’ effettiva e non un mio non sapere ben gestire l’ansia.Il medico di ieri mi ha proposto questo intervento perché è’ l’unico modo (a suo parere) Per eliminare questa tachicardia parossistica Grazie

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Quindi questo aritmologo le fa l'ablazione in base ad un tracciato di un orologio?

fantastico.

Qual e' la sua domanda allora?

Perche' lei ha scritto in passato:

".l'holter l'ho messo molte volte è anche i controlli cardiaci sono fatti con regolarità .Gli esiti hanno avuto sempre lo stesso fattore comune :l'ansia"

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
La domanda è,
Cosa mi sconsiglia di fare? Ripetere gli esami ?
Di chi devo fidarmi ? Io credo di avere un problema e vorrei approfondire per trovare soluzione. Mi sento sbalzata da un medico all’altro

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Ma certo che si, deve ripetere un Holter.
Se non c'e' alcuna aritmia dimostrata nessuno che abbia un minimo di coscienza le infilerebbe due cateteri nel cuore....

Si tranquillizzi
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno
Volevo sapere se il betabloccante che prendo può’ essere d’aiuto per la mia tachicardia
In quanto tempo posso vedere i miglioraramenti se c’è ne saranno
E se è normale nonostante il battito a riposo oscilli tra i 60/65 battiti , avvertire un battito strano occasionale sopratutto di sera.
Inoltre volevo chiedere se l’inizio della menomale può’ peggiorare questa mia situazione di tachicardia

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Come le ho scritto lei deve ripetere un Holter: solo in base al risultato di tale esame si potra' valutare con oggettivita' la reale necessita' di una terapia

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso