Utente
Buongiorno cari dottori, avrei un quesito da porvi:

Premesso che sto sempre attento al mio battito cardiaco, soprattutto sotto sforzo, perché sono molto ipocondriaco.
Per cui ho imparato a riconoscere la velocità del mio cuore in rapporto al tipo di sforzo.
Un mese fa ho notato, correndo, che a parità di intensità di corsa e di stanchezza fisica, il mio cuore andava di 30 battiti circa più lento del solito.
Poi non ho fatto più attività fisica ma ho notato nelle piccole cose quotidiane (salire le scale, camminare a passo svelto ecc) che il battito era più lento del solito.
Oggi mi sono iscritto in palestra e allenandomi tra tapis roulant e cyclette ho di nuovo notato la stessa cosa: il cuore batteva 25-30 battiti più lentamente del solito a parità di sforzo fisico e di stanchezza.
Al che mi è venuto un dubbio: considerato che il battito non è più lento per un miglioramento della forma fisica, anzi, non sono mai stato più fuori forma di così, potrebbe essere affaticato il mio cuore e quindi non riesce a battere più velocemente come al solito?
Un po' come quando un essere umano correndo si stanca, rallenta e non riesce ad andare più veloce.
Oppure è soltanto una paranoia mia?


Tengo a precisare che nel corso degli anni ho sempre fatto ecocardio, ECG sotto sforzo, holter (gli ultimi 11 mesi fa).
Tutti negativi.


Grazie mille

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sono tutti dati positivi quelli che lei riporta circa la sua frequenza.

Si tranquillizzi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore, ma anche se tutto è cominciato improvvisamente e senza nessun reale motivo? Ieri sera per curiosità ho fatto 6 piani di scale a piedi e di corsa e alla fine sono arrivato distrutto, con le gambe che mi stavano cedendo e il battito era solamente 148, quando normalmente sarebbe stato almeno 175. Ho paura che il mio cuore non riesca più a superare una certa velocità e non capisco il perché. Ad esempio, se oggi dovessi fare un ECG da sforzo, penso sia impossibile arrivare al 100% con questo battito che ho per ora.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Guardi io curo i cuori e non le paure.
Lei ha dei valori di frequenza normalissimi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso