Utente
Buongiorno vi vorrei esporre il.
Mio problema e dal 2011 che soffro di disturbi sotto.
Sforzo in più mi affatico.
Facilmente ed ho tachicardie ed extrasistolia che si accentua di più durante il lavoro.
Nel 2010 ho.
Eseguito un ecg:ritmo sinusale 79 bmp alterazioni della ripolarizzazione con onda t negativa e incremento dei voltaggi del ventricolo sinistro, mi dicono di fare un ecocardio con esito negativo FE 65% lieve rigurgito tricuspidale e mitralico, eseguo un test da sforzo dove si evidenzia un sottoslivellamento di 2 mm in v5 al massimo dello sforzo, la.
Pressione 150/80 mi consigliano ecostress dipiradomolo eseguito con esito negativo.
Eseguo un holter nel 2011 qt max 429 e risultano.
Queste alterazioni del tratto st.
Negli ecg che ho eseguito da ragazzo non ce ne.
Erano di queste alterazioni.
Eseguo dei controlli periodici e risultano sempre questa ripolarizzazione precoce.
Eseguo un holter nel 2018 dove risultano dei tratti di tachicardia ventricolare con onda t negativa, eseguo eco cardio negativo eseguo test da sforzo dove risulta positivo perr.
Sottoslivellamento del tratto.
St in sede infero laterale, mi dicono che si può trattare di un ponte intramiocardico mi fanno esegiire una scintigrafia miocardica con esito negativo e mi risulta PR corto, eseguo ina coronografia con esito negativo ma qst sintomi di stanchezza ed di tachicardia non passano ed aumento durante il lavoroo, eseguo un holter a 12 derivazione dove risultano delle extrasistole sia ventricolare che sopraventricolare più delle tachicardie a conduzione 2.1 mi eseguono una rmn cuore senza mezzo di contrasto FE 50% dei ventricoli odove risulta delle area di iperattività daa edema nella sede inferiore con pattern intramiocardico mi fanno un sef con esito negativo.
io ho sempre problemi sotto sforzo palpitazioni extrasistole e tachicardia in più ho affannoo e a volte mi devo sedere perché mi sento svenire gki esami del sangue sono tutti nella norma tranne sono risultato positivo al citomegalovirus ma preso precedentemente, il dottore dice che può essere un decorso intramiocardico o una miocardite o displasia.
Vorrei un vostro parere.
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
A questo punto esegua una angio TC coronarica
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Quindi posso escludere una displasia o miocardite?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Per escludere una displasia od una miocardite la RM deve essere eseguita con mezzo di contrasto.
La presenza di edema fa sospettare nel suo caso una miocardite recente.

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Ok

[#5] dopo  
Utente
Se avete un po' di tempo a disposizione se non le crea disturbo le potrei mandare gli esami? Cordiali saluti

[#6]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Mi ha gia' inviato l'ersito degli esami, non mi pare non ci sia altro da aggiungere a cio' che le ho scritto

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso